mercoledì, Febbraio 1, 2023

I tre vini della Campania migliori di sempre: tutti i prezzi delle bottiglie

La classifica ufficiale dei tre vini campani migliori di sempre: ecco quali sono e soprattutto quanto costano. 

Questa mattina sulla Repubblica è apparsa una classifica dei vini migliori in Campania. Sono ben tre le bottiglie di vino che bisogna assolutamente provare e quale miglior occasione che quella delle feste natalizie? Di solito alla Vigilia di Natale degustiamo una buona bottiglia di bianco mentre il 25 dicembre e a Santo Stefano si preferisce il rosso. Le bollicine sono invece riservate al 31 dicembre quando il mondo intero è pronto ad accogliere il nuovo anno. Scopriamo quali sono i vini da non perdere originari della Campania.

Questa regione vede circa 24.700 di ettari vitati per una produzione di vino che è pari al 52% per l'uva nera e al 48% per l'uva bianca. Numeri davvero esorbitanti che danno vita alle diverse varietà di vino prodotti sul tutto il territorio campano. Per rinfrescare la memoria a chi non è propriamente esperto ricordiamo che le varietà coltivate sono l'Aglianico, La coda di volpe, Il Piedirosso, La Falanghina, Il Fiano, Il Primitivo e in ultimo il Greco di Tufo. Scopriamo però quali sono le tre aziende premiate a miglior vino della Campania e soprattutto quanto costano le loro bottiglie.

Le tre bottiglie di vino migliori della Campania: ecco quanto costano

Partiamo dal Sannio, zona in cui la produzione del vino è ormai famosissima e in cui sono tantissime le aziende agricole. La prima tra le tre è La Guardiense, a Benevento proprio nel cuore dei vigneti. Viene segnalata una Falanghina del Sannio Dop, in particolare Janare Anima Lavica. Questo gioiellino è facilmente reperibile in qualsiasi enoteca e ha un costo di circa 15 euro per bottiglia. Si tratta di una vera chicca del vini in Campania perfetta per una cena di pesce e dunque per la Vigilia di Natale.

A seguire si vola in Cilento e in particolare in una delle aziende agricole più famose del territorio. Stiamo parlando ovviamente di San Salvatore 1988, un complesso che prevede prodotti a kilometro zero e la produzione di vino completamente biologico. È altamente consigliata la visita all'azienda che si trova a Paestum ma in alternativa possiamo consolarci con una buona bottiglia di vino. L'aglianico Jungano dell'azienda ha costa poco meno di venti euro ma la produzione è molto ampia con prezzi anche più bassi.

Si fermano gli orologi sul terzo nome indicato tra i migliori della Campania. Siamo ad Avellino e stiamo ovviamente parlando di Quintodecimo, colosso nel mondo delle vigne in Campania e non solo. I prezzi in questo caso partono da circa 35 euro per una bottiglia di vino che è in grado di regalare un'esperienza davvero unica nel suo genere.

LEGGI ANCHE>>>Napoli, la proposta sul Museo di Maradona: De Laurentis ha deciso così

LEGGI ANCHE...