lunedì, Dicembre 5, 2022

GF Vip 7, la storia di Nikita Pelizon sconvolge i fan: "Ho provato a scappare di casa ma non ci sono riuscita"

"Sono stata un fantasma in casa per due anni". Nikita racconta la sua storia coraggiosa durante la puntata del Grande Fratello Vip 7.

Nikita è sicuramente uno dei personaggi più estroversi di questa edizione. La bellissima donna ha avuto modo di trovarsi già in differenti dinamiche. Dalla prima settimana l'abbiamo vista commuoversi tra le braccia di Elenoire Ferruzzi mentre raccontava la sua storia. Ieri la stessa l'ha accusata di avvicinarsi a tutti gli uomini della casa non appena scopre che qualcuna ha un interesse. Nikita ha anche avuto un diverbio con Wilma a causa di un bicchiere di vino e delle mozzarelle. Si è scontrata anche con Giaele che non ha per nulla apprezzato la sua nomination e non possiamo non menzionare il litigio che ha fatto perdere tutte le staffe a Cristina Quaranta. La donna è stata forse punita per aver aggredito Nikita e giovedì scorso è stata eliminata.

La Pelizon era stata accusata di essere falsa a causa del suo sorriso. Non si riesce mai a capire, a detta dei coinquilini, se sia seria o se prende per i fondelli perché la sua espressione è sempre la stessa. La donna ha avuto modo di spiegare che lei si nasconde dietro il suo sorriso proprio perché in passato ha vissuto dei momenti difficilissimi che ieri, insieme ad Alfonso abbiamo scoperto.

Nikita racconta la sua storia. I fan stentano a crederci: ecco cosa ha dovuto affrontare a soli 16 anni

Nikita viene aiutata da Alfonso per raccontare la sua vita visto che, dopo la clip è visibilmente provata. Racconta di non aver mai vissuto un'infanzia come quella degli altri. Sin da piccolina andava girando per le case praticando la parola di Dio e a sei anni sentiva che non le piaceva questa idea che le avevano imposto secondo cui la sua era la sola ed unica religione. Non poteva festeggiare il Natale o il compleanno o nemmeno le feste dei suoi amici ma le è sempre stato detto che non poteva farlo a causa della religione. I suoi racconta Nikita che sono molto praticanti.

Racconta inoltre che a 16 anni doveva sposarsi e quando lui, che apparteneva allo stesso gruppo di praticanti della famiglia le ha chiesto la mano, ha rifiutato. Ha trovato il coraggio di scappare ma la polizia l'ha trovata e l'ha riportata a casa. Da quel momento i genitori le hanno detto che si sarebbe dovuta occuparsi da sola si sé stessa. Lavorava al bar alle 5 di mattina, faceva ripetizioni ai bambini, faceva le unghie e tanti altri lavori per mantenersi da sola. "Sono stata un fantasma in casa per due anni".

LEGGI ANCHE:Dayane Mello sbotta sui social: "Non entrerò mai al Grande Fratello Vip 7", le motivazioni sono condivise da tutti i fan

LEGGI ANCHE...