sabato, Dicembre 10, 2022

Ragù, avete mai provato quello alla molisana? È un'ottima alternativa al ragù bolognese o napoletano

Il ragù alla molisana è una variante dei più noti ragù alla bolognese e alla napoletana. Scoprite la ricetta in questo articolo

Il ragù è un sugo a base di carne utilizzato solitamente per condire la pasta. Le varianti più diffuse sono quella bolognese, a base di carne macinata, e quello napoletano, fatto con i pezzi grossi di carne. Questi due sughi sono tra i più noti e amati della cucina italiana, tanto da diventare parte integrante della tradizione del nostro Paese. Non esistono, però, solo queste due varianti di ragù. In effetti, esiste una variante quasi per ogni regione: c'è, ad esempio, lo 'Ndruppeche, che è di origine lucana, o il ragù alla molisana.

Nonostante la vicinanza con la Campania, il ragù alla molisana è più simile, almeno per quanto riguarda il taglio di carne usata, a quello bolognese. Infatti, come la versione dell'Emilia Romagna, questo sugo è preparato con il macinato di carne. In Molise si consuma di solito la domenica, data la lunga durata della cottura del sugo. Una durata, comunque, molto più breve rispetto a quella del ragù napoletano: bastano, infatti tra le 2 e le 3 ore per avere un sugo molisano perfetto.

Ragù alla molisana: ecco la ricetta

Se non avete, dunque, molto tempo, potete pensare di preparare un ragù alla molisana, al posto di quello napoletano o anche di quello bolognese, per il quale ci vogliono comunque più di tre ore. Secondo la ricetta tradizionale, riportata anche da ricettone.com, gli ingredienti per quattro persone sono i seguenti: 300 grammi di macinato di agnello, 200 grammi di macinato di vitello, 200 grammi di macinato di maiale, due salsicce di maiale, una fetta di lardo, un litro di passata o polpa di pomodoro, tre cucchiai di olio extravergine d'oliva, una cipolla, un peperoncino piccante, un bicchiere di vino rosso, sale, pepe e prezzemolo quanto basta. Vediamo insieme la preparazione.

Si inizia tagliando cipolla e aglio: questi devono essere tritati fino a ottenere pezzi molto piccoli. Aggiungere l'olio, la cipolla, l'aglio, il prezzemolo tritato e il lardo tagliato a cubetti in un tegame e far rosolare per un po' di tempo. Quando vedrete che tutti e tre saranno imbionditi, potrete aggiungere la salsiccia sbriciolata e i tre tipi di macinato. A questo punto, mescolate e lasciate cuocere a fuoco basso per cinque minuti. Dopodiché potrete aggiungere la polpa o la passata di pomodoro. Dopo aver aggiunto sale e pepe, mescolate e aggiungete un bicchiere di vino rosso. Alzate la fiamma per far evaporare l'alcool. Quando l'alcool sarà completamente evaporato, potrete abbassare la fiamma al minimo e lasciar bollire il sugo. Coprite la pentola o il tegame con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco molto basso. Ogni tanto mescolate per non far bruciare il sugo. Il ragù assumerà la sua consistenza densa e il colore scuro dopo almeno due ore, se non anche due ore e mezza. Aggiungete, a questo punto, il peperoncino tritato e il prezzemolo avanzato. A questo punto potete spegnere la fiamma: il ragù alla molisana è pronto.

LEGGI ANCHE>>>Arancini, scopri la ricetta della variante con il pistacchio di Bronte: è gustosissima!

LEGGI ANCHE...