lunedì, Settembre 26, 2022
HomeCuriositàIl gene della felicità esiste davvero, e ce l’hanno solo le donne!

Il gene della felicità esiste davvero, e ce l’hanno solo le donne!

In diverse occasioni si era sentito parlare del gene della felicità, ma erano in pochi quelli che ci credevano davvero: ora, gli scettici dovranno ricredersi, perché secondo quanto riportato da una recente della ricerca il gene della felicità esiste davvero, e come se non bastasse sembra che ce l’abbiano solo le donne! Ultimamente, insomma, le donna stanno veramente surclassando gli uomini: prima vi abbiamo proposto la notizia della loro maggior intelligenza rispetto al sesso maschile, ed ora questa del gene della felicità.

La felicità è un sentimento di appagamento e contentamento. La ricerca scientifica ha dimostrato che la felicità è uno stato d'animo che si può imparare a coltivare e che porta benefici concreti alla salute. Esistono diverse teorie sulla felicità, ma in generale si può dire che la felicità è una combinazione di piacere e soddisfazione. Piacere è l'emozione positiva che si prova quando si sperimentano sensazioni piacevoli, come il gusto di un buon cibo o il piacere di fare un massaggio. La soddisfazione invece è il sentimento che si prova quando si raggiungono traguardi importanti, come la realizzazione di un obiettivo professionale o il superamento di un difficile periodo della vita.

La felicità è un sentimento che si può imparare a coltivare. Ci sono diverse tecniche che possono aiutare a raggiungere uno stato di benessere psicologico e fisico. La mindfulness, per esempio, è una tecnica di rilassamento che aiuta a concentrarsi sul presente e ad accettare i pensieri e le emozioni positive e negative senza giudicarli. Altre tecniche utili per coltivare la felicità sono la respirazione profonda, la meditazione e lo yoga. La felicità porta benefici concreti alla salute. La ricerca scientifica ha dimostrato che le persone che sono felici hanno un sistema immunitario più forte e sono meno soggette a malattie croniche come l'ipertensione e il diabete. La felicità aiuta anche a vivere più a lungo, infatti le persone che si dichiarano felici hanno una aspettativa di vita media superiore di circa sette anni rispetto a quelle che dicono di essere infelici.

Il gene che porta serenità e allegria alla nostra vita è un gene che è stato appena classificato come esclusivamente femminile. Lo studio è stato condotto dalla famosa South Florida University: i ricercatori americani hanno affermato di aver identificato il legame tra un gene che viene chiamato “monoamine assidasi A“, noto anche come MAOA.
Tale legame è stato individuato grazie alle reazioni del cervello alle sostanze chimiche della dopamina e della serotonina, che sono note a tutti per essere connesse ai nostri stati d’animo come l’allegria, la gioia e la felicità.

Henian Chen, responsabile dell’indagine, ha dichiarato che se vi è una bassa espressione del gene MAOA, allora gli stati d’animo sono sereni, mentre un’alta espressione indica uno stato d’animo aggressivo, spesso antisociale o legato all’alcolismo: infatti, tali caratteristiche sono raramente associabili al sesso femminile.

LEGGI ANCHE...