lunedì, Dicembre 5, 2022

Guenda Goria e la denuncia in spiaggia: "Tutti devono averne diritto"

Guenda Goria, la figlia di Maria Teresa Ruta, si è fatta molto apprezzare durante la sua partecipazione al Grande Fratello Vip e tutti le vogliono un mondo di bene. Ultimamente, inoltre, ha dato l’ennesima prova di essere anche molto attenta a importanti problematiche sociali. Ecco cosa ha detto in un recente filmato pubblicato su Instagram

Per i pochi che ancora non la conoscessero, la bella Guenda ha raggiunto grande popolarità dopo la sua partecipazione al GF ed ha conquistato il cuore di tutti i suoi spettatori. La celebre figlia di Maria Teresa Ruta ha stupito molto il pubblico del noto reality non solo per il suo grande fascino ma anche per il suo carattere deciso e travolgente. Non tutti, oltretutto, sanno che sia anche dotata di uno spiccatissimo talento artistico. Oltre ad essere una stimata pianista, infatti, ha recitato anche in diverse pellicole davvero molto apprezzate.

Non possiamo dimenticare, ad esempio, la sua partecipazione in “Il racconto dei racconti” né, tantomeno, quello in “Anita B”. Anche attraverso il piccolo schermo, inoltre, ha interpretato un personaggio davvero amatissimo, la bella Violetta ne “Il paradiso delle signore”.  Tutti, quindi, amano davvero moltissimo la brava Goria e, ultimamente, ha pubblicato un video che tutti i suoi followers hanno molto apprezzato subissandola di complimenti.

Ecco cosa ha detto Guenda Goria su Instagram riguardo un importante diritto a cui in troppi non riescono ad accedere

guenda

La bella Guenda si è filmata mentre era sulla spiaggia in compagnia di una certa signora Anna. L’attrice ha rivelato ai suoi followers che la signora in questione sia riuscita a far avere a diversi complessi balneari delle “carrozzine mare”. Questi strumenti sono necessari per poter permettere ai disabili di potersi concedere un bagno in mare e, data la loro particolare condizione, risulta davvero necessario che possano accedere a questo diritto esattamente come tutti gli altri. Il gesto della buona Anna, dunque, è stato davvero lodevole e non smetteremo mai di farle abbastanza complimenti per la sua spiccatissima sensibilità.

Guenda, oltretutto, si è detta molto amareggiata riguardo al fatto che lo Stato non sia mai intervenuto adeguatamente affinché tutti i disabili potessero disporre di questo strumento. Noi, allora, ci accodiamo al suo parere e speriamo che molto presto le cose possano cambiare. Nell’attesa, dunque, non ci rimane che rinnovare i nostri complimenti alla brava Anna e alla bella Guenda sperando che possano essere state d’esempio per molti.

LEGGI ANCHE>>>Guenda Goria torna a 'respirare': le condizioni della pianista

LEGGI ANCHE...