venerdì, Luglio 1, 2022
HomeCuriositàLuca Laurenti e il dramma che ha segnato la sua infanzia: "Mi...

Luca Laurenti e il dramma che ha segnato la sua infanzia: "Mi prendevano in giro per quello"

Ora come ora, Luca Laurenti è uno degli showman più apprezzati dal pubblico. La sua grande simpatia, unita alle sue capacità canore e musicali, ha fatto del romano uno dei personaggi più amati del piccolo schermo. A quanto pare, però, alcuni problemi avuti durante l’infanzia l’avrebbero davvero segnato nel profondo. Vediamo quali.

Nessuno può non conoscere il simpatico Luca Laurenti. Insieme al suo amico e collega Paolo Bonolis, infatti, formano una delle coppie più amate della TV nostrana e l’affetto che li circonda, appunto, è davvero sterminato e meritatissimo. Non sempre però, purtroppo, è stato così. Prima di raggiungere la notorietà, infatti, il buon Luca ha lavorato per un villaggio turistico ad Amendolara, dove faceva il musicista e l'intrattenitore. La sua prima comparizione televisiva accanto al buon Paolo, però, risale al lontano 1991, nel programma Urka! 

Da quel momento in poi, il sodalizio artistico, e non solo, con il bravo Bonolis prenderà inizio e, ad oggi, ancora non si è interrotto. Ricordiamo solo, infatti,  Tira & Molla, (dal 1º ottobre 1996 al 27 giugno del 1998), Il gatto e la volpe (dal 25 marzo al 13 maggio dello stesso anno) e  il recentissimo Ciao Darwin, come i principali programmi in cui abbia potuto apprezzarlo e divertirci con le sue performance. Teniamo anche a ricordare, poi, che una sorta di antesignano di Don Matteo, vedeva proprio il buon Laurenti come protagonista. Chi ha buona memoria, infatti, potrà ricordarsi Don Luca e Don Luca c’è, serie televisiva Mediaset dove il buon Laurenti interpretava proprio un intraprendente sacerdote dai modi gentili.

Il dramma dell’infanzia e dell’adolescenza. Il “difetto” che lo ha segnato nel profondo.

Dal portale di ok salute, apprendiamo che l’infanzia e l’adolescenza dello showman non è stata delle più semplici. A quanto pare, infatti, i suoi coetanei non gli avrebbero dato pace per anni, ricorrendo a prese in giro continue riguardo il suo timbro vocale. Tutti sappiamo, infatti, che quando Laurenti inizia a cantare la sua voce si trasforma a tal punto da  assomigliare a quella dei grandi interpreti americani, sullo stile di Sinatra. Quando, invece, discorre normalmente con naturalezza, la sua simpatica voce nasale rallegra sempre il suo interlocutore. Da bambino, però, questa qualità era vista come un grave difetto.

Luca, in quel periodo, ha infatti sofferto molto per quello che gli veniva continuamente ripetuto ed ha confessato di essere giunto fino ad avere problemi nel parlare fluentemente. Con il tempo, la passione e l’impegno, però, è riuscito a superare questo scoglio e dedicarsi a fare quello che gli riesce meglio, farsi amare immensamente dal suo sterminato pubblico. Speriamo, allora, che quelli che all’epoca erano soltanto dei bambini, ad oggi si siano finalmente ravveduti e che il buon Luca continui a farci compagnia sui nostri teleschermi per ancora molto, moltissimo tempo.

LEGGI ANCHE: Gabriele Marchetti, dopo la polemica arriva la smentita degli avvocati: "Ecco cosa ha fatto davvero Paolo Bonolis"

LEGGI ANCHE...