sabato, Dicembre 3, 2022

Cugini di Campagna, lutto devastante per la storica band: l'annuncio straziante

Brutto colpo per i Cugini di Campagna. La band ha annunciato sui social l'addio straziante a uno dei membri più famosi della band. I Cugini di Campagna sono una delle band italiane più famose nel nostro Paese. Le loro canzoni sono veri successi lasciati nella storia e sono ancora cantati ancora oggi da milioni di persone. Anche se le loro carriere non sono più floride come una volta, i membri che facevano parte di questo gruppo storico non saranno mai dimenticati. È per questo motivo che oggi il mondo piange la scomparsa di un cantante rimasto nella storia della band.

Stiamo parlando di Marco Occhetti, in arte Kim. Lunedì mattina, la figlia dell'artista ha svelato la notizia sui social. Con grande dignità e grande dolore, la donna ha annunciato quanto accaduto nelle scorse ore. "Purtroppo papà è venuto a mancare ieri sera", ha scritto Giulia Occhetti in un post pubblicato sul profilo social del cantante che ha dato la voce ai Cugini di Campagna. Ha poi invitato i fan al funerale che si è celebrato lunedì 25 aprile, a Fiano Romano. "Papà era un casinaro e gli sarebbe piaciuto avere tanta gente intorno a ricordarlo".

Marco è deceduto venerdì sera per un arresto cardiaco. Lo scorso fine settimana è stato circondato dall'amore della sua famiglia, che non lo ha mai lasciato e che ha pianto la sua scomparsa. Marco è noto per il suo ruolo nella band, poiché il suo famoso falsetto è rimasto con noi fino al 1994. Da quel momento fu sostituito da Nick Luciani. Nato a Roma il 24 dicembre 1959, Occhetti era stato la voce del gruppo dal 1986 al 1994, dopo aver preso il posto del cantante Paul Manners. Con la sua voce in falsetto, caratteristica della band, e la folta capigliatura bionda, aveva portato i successi del quartetto, a partire da Anima Mia.

"Ringrazio tutti per i messaggi che gli avete scritto" - si legge in un post della figlia su Facebook. Tantissimi i messaggi di cordoglio sui social dei fan che lo ricordano, nonostante non avesse preso parte al revival avviato da Fabio Fazio che portò poi al programma cult con Claudio Baglioni andato in onda su Rai 2 all'inizio del 1997, che prese il titolo proprio dalla più nota delle canzoni della band. Nel 1994 fu lui a decidere di lasciare i Cugini di Campagna per dedicarsi alla carriera solista. In un'intervista al Messaggero del 2017 spiegò che non era più in sintonia con il gruppo, perché chiedeva un rinnovamento, come avevano fatto ad esempio i Pooh.

LEGGI ANCHE...