lunedì, Agosto 8, 2022
HomePersonaggiLorenzo Balducci confessa la verità sullo scandalo 'sessuale': "Un gioco che mi...

Lorenzo Balducci confessa la verità sullo scandalo 'sessuale': "Un gioco che mi stava distruggendo"

Lorenzo Balducci in una recente intervista nel salotto di Serena Bortone, la trasmissione di Rai 2 Oggi è un altro giorno, ha raccontato moltissime cose di sé, del coming out di tutti i dolori della sua adolescenza, dall'uso di droghe alla sofferenza di avere il proprio padre rinchiuso in galera e di come tutte queste esperienze lo abbiano profondamente cambiato: Lorenzo ha deciso di esorcizzare tutti i suoi dolori attraverso il suo talento in una stand up comedy dal titolo Allegro ma non troppo.

Nato a Roma il 4 settembre 1982, Lorenzo Balducci si interessa di recitazione sin da giovane e all'età di  14 anni si iscrive al primo corso di recitazione e ha affinato il suo talento sul palco con Myriam Catania, il suo vero debutto lo ha nel 2001 quando Pupi Avati lo sceglie per il film "I cavalieri che fecero l'impresa". Da quel momento è stato al centro di un vortice recitando in  "Tre metri sopra il cielo", "Sole nero", "Non si ruba a casa dei ladri" e "Anni amari"(quest'ultima è la biografia dell'attivista e autore Mario Mieli, fondatore del movimento LGBT italiano). E' apparso anche in molte serie di successo e fiction per il piccolo schermo tra cui La squadra, Il papa buono, 48 oer, Barabba e Medici (interpretando il ruolo di Mario de' Medici).

Ma la vera passione di Lorenzo Balducci resta il teatro, il suo primo amore ed è attraverso il teatro che cerca di esorcizzare il suo passato: lo spettacolo con il regista Mariano Lamberti,  Allegro, non troppo, è un progetto di cabaret satirica sui vizi e le virtù della comunità LGBT italiana. Lo spettacolo si rivolgeva alla realtà LGBT in modo blasfemo, e inizialmente non voleva invitare la sua famiglia perché alcuni argomenti li ha vissuti proprio con loro, poi ha cambiato idea, pensando che dovessero vedere come ha cambiato idea sulla vita ma anche quanto faticoso sia stato ammettere di essere gay.

Lorenzo sottolinea che nonostante la società abbia fatto molti passi in avanti per le realtà LGBT confessare e essere 'diversi', crea ancora molti disagi e sofferenze, come ha raccontato lui stesso, il momento di fare coming out più difficile e quello in famiglia: "Ero davanti alla tv con mio padre, e mi ci è voluto tutto il film per fare coming out, avevo 21 anni", ha detto.

Il padre è stato coinvolto in un caso di cronaca giudiziaria  e per questo ora è in carcere a scontare la pena. Anche questo avvenimento ha traumatizzato molto Lorenzo che lo descrive in questo modo: "Sono andato a trovarlo una volta e ho pianto. Mi ha detto di non farlo... Mio padre ha sbagliato, ma ha pagato un prezzo alto". L'attore ha anche dichiarato apertamente di aver fatto abuso di droghe, soprattutto metanfetamina:  "Quello che avevo cominciato come un gioco mi stava distruggendo".

Lorenzo Balducci è un convinto sostenitore dei diritti LGBT e del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Nel 2018 faceva coppia con l'attore Roger Duplease, erano molto innamorati, ma poi all'improvviso hanno deciso di lasciarsi, forse a seguito dello scandalo 'sessuale' in cui il ex compagno era il protagonista: Roger Duplease ha pubblicato pubblicando una serie di nudi sul proprio profilo social, scatenando una valanga di polemiche.

 

LEGGI ANCHE...