venerdì, Agosto 19, 2022
HomePersonaggiDoc 2, l'addio di Gianmarco Saurino è un omaggio al medico eroe

Doc 2, l'addio di Gianmarco Saurino è un omaggio al medico eroe

Questa sera, dalle ore 21:25 su Rai 1, andrà in onda una nuova puntata di "Doc-Nelle tue mani 2", in cui si svelerà com'è morto il dottor Lorenzo Lazzarini, il primo medico a morire di Covid-19 in una fiction italiana. Il personaggio interpretato da Gianmarco Saurino si ammala di Covid, come è successo nella realtà a molti medici e infermieri che hanno vissuto per mesi in trincea, inizialmente senza dispositivi di protezione. Finora sono 365 i medici in Italia vittime del Coronavirus.

Lorenzo Lazzarini di "Doc-Nelle tue mani", interpretato dall'attore pugliese, è il primo medico della serie tv a morire di Covid-19. Un addio straziante e inaspettato che ha lasciato il pubblico senza parole. L'attore Gianmarco Saurino ha spiegato che gli autori della serie hanno voluto rendere omaggio a quanto accaduto a tanti medici e infermieri durante la pandemia. Come riporta il settimanale "Di Più", la morte di Lazzarini è ispirata a una storia vera, quella di Roberto Stella. Medico di famiglia di Busto Arsizio, lavorava in una clinica della sua città ed era anche Presidente dell'Ordine dei Medici Provinciali di Varese.

Roberto è stato il primo medico italiano a morire di Coronavirus: è morto l'11 marzo 2020 all'età di 67 anni. Venti giorni dopo è stato scoperto in Italia il primo focolaio. Amici e colleghi lo ricordano come un medico straordinario sempre molto vicino ai suoi pazienti. Un po' come Lorenzo Lazzarini e tutto il team di "Doc-Nelle tue mani" guidato da Andrea Fanti, interpretato da Luca Argentero. All'interno della serie i pazienti sono trattati con grande empatia, al di là di esami clinici, lastre ed ecografie.

Un collaboratore di Roberto Stella ha svelato alla rivista che l'uomo è stato molto coraggioso quando è scoppiata l'emergenza Covid-19 in Italia. Per prima cosa ha messo cuore e anima nel suo lavoro, coordinando centinaia di medici e continuando a seguire i suoi pazienti fino alla fine. In quei giorni bui, Roberto ha iniziato a sentirsi male e ha avvertito un certo tipo di stanchezza fino a quando non è stato ricoverato in terapia intensiva. Il virus è stato mortale per Stella, che non è riuscito a riprendersi.

"E' morto da eroe, da combattente, che cade sul campo di battaglia", ha detto il  collega, prima di aggiungere: "Sono certo che è orgoglioso dell'omaggio che 'Doc-Nelle tue mani' ha reso a tutti i medici e infermieri che, come lui, hanno dato la vita per gli altri". Tre mesi dopo la morte di Roberto Stella, il figlio Massimo si laurea con lode in medicina: il ragazzo ha voluto seguire le orme del padre.

Chi è Gianmarco Saurino

Gianmarco Saurino è nato il 12 dicembre 1992 a Foggia. Sin dall'inizio ha mostrato una forte passione per la recitazione e per le arti dello spettacolo nel suo insieme. Da ragazzo decide di formarsi come attore, determinato a sfondare nel mondo del cinema, per il quale intraprende una carriera importante e difficile. Gianmarco ha frequentato il Teatro Sperimentale Limoni in Puglia e si è trasferito a Roma all'età di 19 anni, dove si è formato e si è diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia.

Farà da interprete per 14 spettacoli tra il 2011 e il 2019, poi Gianmarco inizierà la sua vera carriera di attore a Roma, anche grazie alla sua determinazione e forte indole, che gli permetteranno, pur essendo nato come attore di teatro, di affermarsi nel cinema italiano. Oltre ad essere un grande attore, è anche appassionato di sport estremi come il paracadutismo, e di musica (suona l'ukulele e l'armonica). Nonostante sia lontano dalla Puglia da molti anni, l'attore ama così tanto la sua terra da ritrarla spesso con il suo cane nelle foto che pubblica su Instagram.

LEGGI ANCHE...