venerdì, Febbraio 3, 2023

Luisa Ranieri, nudo integrale per Paolo Sorrentino: "Scena affrontata con maturità"

Nel film autobiografico di Paolo Sorrentino l'attrice napoletana interpreta la zia del regista e, per la seconda volta nella sua carriera, regala al pubblico un nudo integrale

Nel cast di "E' stata la mano di Dio", il film autobiografico di Paolo Sorrentino in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2021, c'è anche Luisa Ranieri. Nell'omaggio a Diego Armando Maradona in un amarcord napoletano, l'attrice napoletana interpreta la zia del regista e, per la seconda volta nella sua carriera, regala al pubblico un nudo integrale. La prima volta fu in "Eros", pellicola diretta da Michelangelo Antonioni.

"Ho affrontato quella scena con la maturità di una donna che ha 47 anni - spiega l'attrice partenopea al 'Corriere della Sera' - All'epoca (di "Eros", ndr) ero troppo giovane, Paolo Sorrentino mi ha dato un'altra tranquillità. Lo ha girato così come è scritto, un nudo quasi statuario, per nulla morboso". Nel film di Sorrentino, Ranieri si spoglia nuda sulla barca davanti ai parenti che la fissano a bocca aperta.

"Non ho nemmeno chiesto se esistesse (la zia, ndr), non era importante. La sceneggiatura è perfetta, mi è arrivato il dolore di questa donna per la sua mancata maternità. Non era pazza, lo diventa combattendo grandi sofferenze. Vive nei sogni, non le piace la realtà", ha detto l'attrice al Corriere della Sera.

Se riesce ad essere profondamente drammatica nelle scena di finzione, nella vita Luisa Ranieri è "solare ma anche orsa e a volte buia". "Sopravvivo nel conflitto – confida al quotidiano – Con i bambini, io e mio marito ci aiutiamo molto, chi non lavora se ne prende cura". E quando sono entrambi impegnati, "li portiamo sul set". Luisa Ranieri ha ammesso anche di aver iniziato a recitare non per la scomparsa di suo padre: "No, scelsi di recitare inconsapevolmente, per vincere la timidezza".

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luisa Ranieri (@luisaranieriofficial)

LEGGI ANCHE...