mercoledì, Dicembre 8, 2021
HomeRegione SiciliaIl viaggio di Alberto Angela al Sud per raccontare le "Meraviglie" Unesco

Il viaggio di Alberto Angela al Sud per raccontare le "Meraviglie" Unesco

Il divulgatore scientifico più amato dagli italiani si trova al Sud per preparare la nuova puntata di "Meraviglie" che andrà in onda in autunno

Dopo Roberto Giacobbo che ha dedicato un'intera puntata al Duomo di Monreale e ai suoi misteri, anche il famoso divulgatore scientifico Alberto Angela, figlio di Piero, sbarca a Monreale con le sue "Meraviglie". Angela sta preparando la puntata dedicata all'itinerario Unesco "La Palermo Normanna e le Cattedrali di Monreale e Cefalù". Per consentire le riprese all'interno della Cattedrale il 13 e il 14 luglio all'interno della Cattedrale, ci saranno alcune limitazioni, ma sarà consentito l'ingresso al pubblico.

Il format televisivo di Alberto Angela porta lo spettatore alla scoperta delle "Meraviglie" italiane, quelle che fanno del nostro Paese una vera e propria "penisola dei tesori". Un itinerario tra arte e bellezze naturali in siti riconosciuti dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. La puntata di Meraviglie, in onda il prossimo autunno, sarà dedicata alla Sicilia. Il divulgatore scientifico in questi giorni si trova a Siracusa e ha visitato il territorio della Neapolis accompagnato dal direttore del Parco Archeologico, Carlo Staffile, ma anche il centro storico di Ortigia fino al Castello Maniace.

In passato Angela aveva già visitato la provincia di Siracusa, dedicando un ampio servizio al Val di Noto, sempre all'interno del programma Meraviglie d'Italia. Inoltre, in passato ci ha fatto scoprire i fasti del Gattopardo e le meraviglie del Palazzo dei Normanni a Palermo, ma anche i segreti delle saline. Questa volta ci mostrerà altri luoghi che custodiscono una storia senza tempo, gioielli invidiati in tutto il mondo.

Alberto Angela, si legge su MonrealePress, sta preparando la nuova puntata. Per consentire le riprese all'interno del Duomo di Monreale, il 13 e il 14 luglio, ci saranno alcune limitazioni, ma l'accesso al pubblico sarà tranquillamente concesso. Il format divulgativo è un bellissimo viaggio in tutta Italia che mostra arte e bellezze naturali. Anche questa volta sarà protagonista il patrimonio siciliano culla di una straordinaria espressione d'arte.

LEGGI ANCHE...