giovedì, Luglio 29, 2021
HomeCuriositàPreparatevi al solstizio d'estate: questo sarà il giorno più lungo dell'anno!

Preparatevi al solstizio d'estate: questo sarà il giorno più lungo dell'anno!

Questa estate sarà una delle più roventi degli ultimi anni, oggi 21 Giugno, le temperature saranno altissime

Il 'solstizio d'estate' è da sempre una delle ricorrenze più attese in tutto il mondo: la data che segna ufficialmente l'entrata della stagione estiva e l'inizio delle vacanze. Il 21 Giugno, cioè oggi, sarà il giorno più lungo dell'anno, infatti durerà ben 15 ore e 14 minuti, poiché il sole è sorto alle 5,37 e tramonterà solo alle 20,51: è la giornata perfetta per trattenersi al mare e godersi il tramonto!

Secondo l'astrofisico dell'Unione Astrofili Italiani (Uai), Gianluca Masi, che ha annunciato con esattezza la durata di questa lunghissima giornata: "Chi vive nell'emisfero Nord potrà vedere il Sole raggiungere la posizione più settentrionale nel suo movimento apparente nel cielo, nella quale sembrerà fermarsi più a lungo. La stessa etimologia del termine 'Solstizio' sottolinea una sorta di sosta prolungata, dopo la quale il Sole riprenderà il cammino apparente, fino al solstizio d'inverno. La parola 'solstizio' deriva infatti dal latino 'solstitium', da 'sol' (Sole) e 'stitium' (fermo)."

La durata massima del giorno viene spiegata attraverso il moto apparente del Sole: il sole sosta più a lungo a Nord dell'equatore celeste (quindi sopra la linea dell'orizzonte), nel moto lungo le costellazioni dello zodiaco. Questo fa sì che la luce e il calore dell'astro permangano per molto più tempo, segnando la fine di una stagione e l'inizio di un'altra in cui la luce del giorno avrà la sua massima durata.

Da tempi molto antichi il solstizio d'estate è considerato un giorno di rinascita collegato a moltissimi riti magici e pagani che ringraziano la Madre Terra; con l'avvento della religione cristiana il solstizio è stato collegato alla figura di Giovanni Battista. In entrambe le tradizioni era rito comunitario accendere fuochi e bruciarvi delle erbe precise, che venivano raccolte durante il resto dell'anno: il bruciare le erbe è un modo per scacciare le tenebre e invocare la luce ma anche ringraziare per l'arrivo della bella stagione.

 

LEGGI ANCHE...