Non solo Sophia Loren: anche Checco Zalone trionfa ai David 2021 con ‘Tolo Tolo’

Il comico pugliese ha conquistato il David dello Spettatore e il Premio per la Miglior Canzone Originale: la sua reazione scherzosa dopo l'annuncio ha fatto sorridere tutti

Foto Instagram Checco Zalone


Oltre a Sophia Loren, vincitrice del Premio David di Donatello 2021 come Miglior Attrice Protagonista, anche Checco Zalone ha trionfato alla kermesse cinematografica più importante d’Italia, aggiudicandosi non solo il David dello Spettatore, ma anche il Premio per la Migliore Canzone Originale. Il brano premiato è “Immigrato”, colonna sonora del suo ultimo film in cui il comico pugliese è anche regista: “Tolo Tolo”.

Il David dello Spettatore, introdotto nel 2019, è un importante riconoscimento che intende manifestare l’attenzione e il ringraziamento dell’Accademia del Cinema Italiano ai film e agli autori che hanno contribuito in maniera significativa al successo dell’intera filiera cinematografica. E in effetti “Tolo Tolo” ha registrato il maggior numero di spettatori tra le pellicole uscite in sala entro il 28 febbraio 2021, totalizzando ben 6.674.622 spettatori. Inoltre il film di Zalone qualche giorno fa è stato premiato con il Biglietto d’Oro 2021, i premi assegnati dall’Anec (Associazione Nazionale Esercenti Cinema) alle produzioni che hanno venduto più biglietti nel periodo dicembre 2019-novembre 2020.

La sorpresa che nessuno si aspettava e che ha spiazzato perfino Luca Medici (vero nome di Zalone) in collegamento da casa con la diretta dei David di Donatello su Rai 1, riguarda l’annuncio del premio per la Migliore Canzone Originale. La più quotata per questa categoria era infatti Laura Pausini, autrice della colonna sonora “Io sì/seen” de “La vita davanti a sé”, premiata ai Golden Globe e candidata anche ai Premi Oscar 2021.

La reazione incredula del comico barese dopo la vittoria è stata esilarante: “Se lo sapevo venivo”, ha esordito l’attore indossando jeans e maglietta dal suo salone di casa, per poi scherzare sul fatto che la sua famiglia era già a dormire perché “non gliene frega niente”. Poi arriva il momento del discorso del vincitore: “Io sono timido nella vita, mi sono preparato delle parole, posso leggerle?“, chiede a Carlo Conti. E continua: “La solita cricca di sinistra che premia i soliti, no…aspetta. Questo era se perdeva”.

Poi arriva quello corretto: “Voglio ringraziare l’Accademia che con metodo meritocratico mi ha voluto riconoscere questo premio che dedico alla mia famiglia che dorme, ai miei amici Antonio e Giuseppe, all’immigrato Maurizio che ci sta seguendo”. Non poteva mancare, infine, il riferimento al Premio Oscar Helen Mirren, protagonista dell’ultima hit di Checco Zalone, il video “La Vacinda”: “La tua meravigliosa vacinada come sta?” Chiede Carlo Conti al comico che risponde così: “Sta bene, sta a Los Angeles e non vede l’ora di sentirmi”.