David di Donatello 2021, Sophia Loren vince il premio come Miglior Attrice Protagonista

Standing ovation al Teatro Opera di Roma per la star partenopea, vincitrice del premio Miglior Attrice Protagonista alla 66ª edizione dei Premi David di Donatello



Sophia Loren vince il suo settimo David di Donatello come Miglior attrice protagonista per il film “La vita davanti a sé” diretto dal figlio Edoardo Ponti. Emozionatissima sul palco del Teatro Opera di Roma per la 66ª edizione del prestigioso premio cinematografico nazionale, la star del cinema mondiale ha raggiunto Carlo Conti a braccetto del figlio regista mentre il pubblico la acclamava con una spettacolare standing ovation. “Madonna mia, aiutatemi”, le prime parole piene di gioia della Loren.

“E’ difficile credere che la prima volta che ho ricevuto un David è stato più di 60 anni fa. Ma oggi è come la prima volta. La gioia è la stessa e l’emozione è la stessa – ha aggiunto l’attrice partenopea – Il protagonista con me, un bambino meraviglioso, magico, che si chiama Ibrahima e ringrazio il mio regista, Edoardo. Il suo cuore e la sua sensibilità hanno dato vita e anima a questo film e al mio personaggio, anche per questo io a mio figlio sono veramente molto grata, è un uomo meraviglioso. Forse sarà il mio ultimo film, questo non lo so. Ma dopo tanti film ho ancora voglia di farne sempre uno più bello. Perché io senza il cinema non posso vivere assolutamente!.

L’attrice 86enne ha prevalso nella categoria Miglior attrice protagonista su Vittoria Puccini (per “18 regali”), Paola Cortellesi (per “Figli”), Micaela Ramazzotti (per “Gli anni più belli”), Alba Rohrwacher (per “Lacci”). “La vita davanti a sé” è un adattamento dell’omonimo romanzo di Romain Gary, che racconta di Madame Rosa (interpretata da una straordinaria Sophia Loren), una superstite dell’Olocausto che si prende cura dei figli delle prostitute nella sua piccola dimora a Bari. Nel corso del film, la donna instaurerà un rapporto molto particolare con Momo, un dodicenne senegalese che l’ha derubata. I due supereranno insieme i loro tormenti e la loro solitudine, formando una sorta di famiglia. Accanto alla Loren nel cast anche Ibrahima Guye, Renato Carpentieri e Massimiliano Rossi.

Tra i film meridionali premiati per il momento alla notte dei David 2021 anche “Tolo Tolo” di Luca Medici (in arte Checco Zalone), che ha ricevuto il premio per la Migliore canzone originale con il brano “Immigrato”, scritto e cantato dallo stesso Zalone per la colonna sonora del film. “Se lo sapevo venivo”, ha commentato con la sua ironia il comico pugliese in collegamento da casa con la diretta di Rai 1.