“Le Indagini di Lolita Lobosco”: stasera in tv il secondo episodio

Nel secondo episodio in onda questa stasera intitolato "Solo per i miei occhi", Lolita si trova ad indagare sulla morte di una famosa musicista, Bianca Empoli

Foto Instagram Luisa Ranieri


Ha esordito con il botto la nuova serie Rai targata Sud “Le Indagini di Lolita Lobosco”. La prima puntata della fiction ambienta a Bari, andata in onda domenica scorsa, è stata seguita da ben 7.535.000 telespettatori, pari al 31,8% di share, superando già dal suo esordio “Che tempo che fa” su Rai 3 e Barbara D’Urso su Canale 5.

La protagonista, Lolita, è interpretata da una sexy e indipendente Luisa Ranieri, nei panni del vicequestore pugliese Lobosco. Come ha raccontato in tante interviste, l’attrice partenopea incarna “una donna moderna del Sud di oggi, e racconta una femminilità che non ha bisogno di omologarsi all’uomo per essere autorevole. Riesce a comandare la sua squadra di uomini non rinunciando al tacco 12, mostrandosi ironica ed empatica allo stesso tempo. Torna nella sua città natale dopo un lungo periodo di lavoro nel Nord e deve necessariamente fare i conti col suo passato, riuscendo tuttavia a non venirne condizionata”

Nella prima puntata andata in onda il 21 febbraio, Lolita Lobosco è ritornata nella sua Bari e si trova ad affrontare un’insidiosa indagine in cui è coinvolto il suo ex fidanzato, il dentista Stefano Morelli, accusato di aver abusato sessualmente della sua assistente Angela Capua. Lolita si rende conto di essere ancora innamorata di lui e farà di tutto per scagionarlo, ma la vittima viene trovata morta e questa scoperta.

Nel secondo episodio in onda questa stasera su Rai 1 alle 21:25 intitolato “Solo per i miei occhi”, Lolita si trova ad indagare sulla morte di una famosa musicista, Bianca Empoli. La donna aveva preso in affitto un appartamento per esercitarsi con l’arpa, senza far sapere nulla al marito Vito. I vicini di casa ritrovano il suo corpo e i sospetti iniziano a cadere proprio sul marito, con cui da tempo Bianca non era più in buoni rapporti. L’uomo riesce a difendersi grazie ad un’alibi molto credibile e Lolita scopre che in realtà la donna soffriva di una profonda solitudine.

Tratta dai racconti della scrittrice pugliese Gabriella Genisi, “Lolita Lobosco” ed è prodotta da Angelo Barbagallo, Luca Zingaretti, Bibi Film Tv e Zocotoco in collaborazione con Rai Fiction, con la collaborazione di Apulia Film Commission. In totale sono quattro le puntate di Luca Miniero in onda la domenica dal 21 febbraio e in ogni episodio emergerà un Sud molto moderno e originale, dove la protagonista manterrà sempre una femminilità e un calore proprio delle donne, nonostante il lavoro molto impegnativo che svolge dietro la scrivania della Questura.