venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeRegione CampaniaLa celebre Scuola Medica nata al Sud candidata all'Unesco

La celebre Scuola Medica nata al Sud candidata all'Unesco

Oggi è stata siglato il protocollo d'intesa finalizzato alla richiesta di candidatura all'Unesco nella lista rappresentativa del Patrimonio Culturale dell'Umanità

La Scuola Medica di Salerno, eccellenza nata nel Meridione durante l'Alto Medioevo, si candida a Patrimonio Unesco. A Palazzo Città di Salerno oggi è stata siglato il protocollo d'intesa finalizzato alla richiesta di candidatura all'Unesco nella lista rappresentativa del Patrimonio Culturale dell'Umanità.

Il protocollo è stato firmato dal sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, il rettore dell'Università di Salerno Vincenzo Loia, la soprintendente Francesca Casule e il presidente della Fondazione Scuola Medica Salernitana Corrado Liguori. A sostenere la candidatura anche l'Assessore alla Cultura Antonia Willburger.

"In un momento storico delicato, caratterizzato dalla chiusura dei sipari, con luci dei musei spente e convegni medici e scientifici solo virtuali - ha dichiarato a zerottonove.it Corrado Liguori - colleghiamo passato e futuro partendo dalla storia e dalla tradizione per approdare alla ricerca e alle più recenti scoperte in ambito scientifico.

Richiediamo la candidatura all'Unesco della Scuola Medica nella lista rappresentativa del Patrimonio Culturale e Immateriale dell'Umanità. Vogliamo alimentare l'energia culturale che si tramanda da secoli e che ha reso Salerno Hippocratica Civitas".

"Oggi è un momento storico della città di Salerno - ha commentato Antonria Willburger - Non si vuole solo preservare il passato ma anche tramandare tutte le conoscenze e i valori della Scuola, la prima istituzione medica storica in Europa. Valori immateriali quali l'integrazione culturale, un ponte tra Oriente e Occidente, l'inclusione e la valorizzazione delle culture orientali".

L'Assessore alla Cultura ha poi elencato con orgoglio tutti i successi conquistati dall'istituzione meridionale nel corso dei secoli: "La Scuola Medica Salernitana ha fondato ed influenzato anche diversi linguaggi artistici, coinvolgendo anche le donne. Questa candidatura è un'opportunità unica. Io sono felicissima e noto che stiamo avendo sostegno da tante associazioni".

Anche il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli ha espresso grande soddisfazione per l'avvio dell'iter Unesco: "La Scuola Medica Salernitana rappresenta un paradigma di comportamenti che tuttora sono da rispettare: il rapporto tra le culture e i saperi. Salerno è una città a snodo, che può rappresentare, grazie alle sue dimensione ragionevolmente contenute, un luogo di studio e di proiezione di progetti particolarmente realizzabili.

Con la candidatura della Scuola Medica Salernitana inviamo un messaggio di armonia e di costruzione. Faremo in modo che la Scuola divenga, oltre ad uno strumento culturale, anche un elemento di marketing territoriale", ha concluso il primo cittadino.

 

LEGGI ANCHE...