Inaugurato al Sud un nuovo Museo Archeologico: ha una terrazza spettacolare

Da oggi, 24 settembre, sarà visitabile grazie ad una mostra organizzata presso la Reggia di Quisisana



Notizie belle ed importanti dal “fronte archeologico” del Sud, dove è stato inaugurato un museo proprio questa mattina. Si tratta della riapertura del patrimonio storico-culturale dell’ex Antiquarium Stabiano a Castellammare di Stabia, che sarà nuovamente aperto al pubblico. Da oggi, 24 settembre 2020, infatti, la collezione di reperti archeologici qui presente sarà visitabile grazie ad una mostra organizzata presso la Reggia di Quisisana, dimora storica situata nella zona collinare della città.

Questo progetto prevede delle sale espositive, aperte da un lato su una terrazza panoramica, e dall’altro su un giardino storico. Le pareti delle sale sono rivestite da carta da parati e riprendono due celebri affreschi di Villa San Marco: il volto maschile dell’atrio e la suonatrice di lira che addobba una delle stanze affacciate sul peristilio inferiore. Nelle sale sono posizionate le vetrine con una selezione accurata di reperti. Questo museo valorizzerà tantissimo la bellezza delle ville di Stabiae, forse ancora poco conosciute rispetto ad altri importanti centri archeologici campani.

Stamattina il ministro Dario Franceschini ha inaugurato il Museo nel Palazzo reale di Quisisana. Il museo, chiuso dal 1997, era ospitato in precedenza nei locali della scuola media in via Marco Mario: adesso, dopo la convenzione siglata a ottobre 2019 tra il sindaco Gaetano Cimmino (la Reggia di Quisisana è di proprietà comunale) e il direttore generale del parco archeologico di Pompei Massimo Osanna, la collezione di reperti raccolta da Libero D’Orsi a partire dal 1950 viene finalmente restituita al pubblico.

All’inaugurazione erano presenti anche Massimo Osanna, Direttore generale dei musei per il Mibact e del Parco archeologico di Pompei e Gaetano Cimmino, il sindaco di Castellammare. Sarà possibile visitare il Museo nei seguenti orari: dalle 9:00 alle 19:00 durante i mesi estivi e dalle 9:00 alle 17:00 nei mesi invernali. Nel primo caso l’ultimo accesso è previsto per le 18:00 mentre per il secondo l’ultimo ingresso è anticipato alle 16:00. Il Museo è aperto tutti i giorni, tranne il martedì.