Coronavirus, in una regione del Sud arrivati i primi 750mila tamponi super rapidi

In totale la regione meridionale ha ordinato ben 2 milioni di tamponi rapidi che consentiranno screening più veloci

Foto Facebook Nello Musumeci


In una regione meridionale sono arrivati i primi 750mila tamponi rapidi. La distribuzione dei test in grado di individuare in pochi minuti l’esito positivo o negativo al Coronavirus, è già partita nelle Asp. E’ accaduto in Sicilia, dove i test sono stati acquistati direttamente dalla regione. L’introduzione di questi nuovi tamponi super rapidi garantirà un’accelerazione delle procedure evitando possibili rallentamenti al sistema sanitario impegnato costantemente nell’emergenza sanitaria.

Su disposizione del presidente della Regione Nello Musumeci, i tamponi saranno distribuiti, oltre che alle Aziende sanitarie, anche alle Case Circondariali di Palermo. Tutto il rifornimento è stato preso in carico dal dipartimento di Protezione civile regionale, mentre la distribuzione è stata coordinata dal Dasoe dell’assessorato regionale alla Salute. Il prossimo carico arriverà domani.

In totale la Regione Sicilia ha ordinato ben 2 milioni di tamponi rapidi che consentiranno di effettuare screening più veloci. A riportare la notizia dell’arrivo del primo carico è il Governatore della Regione Nello Musumeci sul suo profilo ufficiale facebook: “Il primo carico di tamponi rapidi è in distribuzione alle Aziende sanitarie dell’Isola. Serviranno a effettuare diagnosi più veloci dell’eventuale positività al Coronavirus, riducendo al minimo i disagi nelle scuole e nei luoghi frequentati da molte persone, come le carceri”.

“Richiamo ancora una volta tutti i cittadini al rispetto di regole indispensabili e alla prudenza. Crescono e continueranno a crescere gli asintomatici e i positivi. Più test facciamo, più ne individueremo. Ma è ancora bassa l’ospedalizzazione, quindi stiamo operando adeguatamente sui territori. Non vanifichiamo tutto. La Sicilia non può fermarsi”, ha concluso sul social il Presidente della Regione Siciliana.

A tal proposito, di recente è partita la produzione di un nuovo tampone super rapido che si potrà acquistare direttamente in farmacia: si tratta del Daily Tampon” (tampone giornaliero), ed è un invenzione tutta italiana che ha visto la collaborazione di una azienda brianzola di Merate, a Lecco, con l’Università degli Studi del Sannio di Benevento. In queste ultime settimane il test ha avuto l’approvazione dal Ministero della Salute.

Un’idea altamente innovativa, considerando che il nuovo tampone super rapido funzionerà come un test di gravidanza: si prende un campione di saliva con un cotton-fioc, si appoggia quest’ultimo sul tampone e in soli tre minuti, grazie all’utilizzo congiunto di tre reagenti, il tampone è in grado di svelare subito il risultato: se si è positivi compariranno due strisce, mentre se si è negativi ne apparirà soltanto una.