Coronavirus, al Sud una nuova scuola: “Un edificio sicuro, moderno e bellissimo”

In Campania, a Volturara Irpina, è stata inaugurata una nuova scuola, in vista della prossima imminente riapertura regionale delle scuole

Foto di repertorio


Sono giorni intensi, in Italia, per l’apertura progressiva delle scuole. Il Coronavirus continua a preoccupare, i contagi sono altalenanti ma non sembrano arrestarsi, per cui c’è molta apprensione per il ritorno in classe degli studenti e degli insegnanti. Sono tante le precauzioni che sono state e saranno prese, ma il caos regna comunque sovrano e stanno già sorgendo i primi intoppi o i primi casi di quarantena per gli alunni.

C’è speranza, però, che le cose possano migliorare strada facendo, e che dopo la prima fase sperimentale ci si avvii verso un equilibrio e un automatismo nelle misure che consentano ai ragazzi di condurre un anno scolastico sereno, dopo quello troncato forzatamente per il lockdown del Coronavirus.

Intanto, in alcune zone del Sud si lavora proprio in questo senso, con grandi sforzi da parte dei Comuni, al fine di consegnare a docenti e alunni degli Istituti in grado di supportare e sopportare le difficoltà a cui si andrà incontro, spesso proprio di origine logistico e pratico. In Campania, ad esempio, a Volturara Irpina, è stata inaugurata una nuova scuola, in vista della prossima imminente riapertura regionale.

Questo il post pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale del Comune di Volturara Irpina: “Ieri mattina il Sindaco Marino Sarno e L’ Amministrazione Comunale con la nostra Dirigente Emilia De Blasi e con la benedizione di Don Andrea, hanno inaugurato la Nuova scuola A . Di Meo. Un Edificio più sicuro, moderno e bellissimo finanziato dalla Regione Campania. In questo momento così delicato e pericoloso è una fortuna essere riusciti a consegnare al mondo della scuola questo nuovo edificio che ci consentirà di iniziare il nuovo anno scolastico nella quasi normalità. Sarà un anno comunque difficile per il mondo della scuola, le immense difficoltà si potranno superare solo se istituzioni, scuola e genitori cammineranno uniti e compatti nel solo interesse degli alunni tutti. Forza Volturara”.