Turisti pentiti restituiscono al Sud la sabbia rosa: l’avevano rubata 50 e 30 anni fa

I due turisti erano rimasti talmente incantati dalla sabbia rosa, da non resistere alla tentazione di portarne una manciata a casa come souvenir

Foto Facebook Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena


A distanza di tantissimi anni due turisti hanno deciso di riconsegnare la sabbia rosa che avevano rubato in una meravigliosa spiaggia meridionale. Cinquanta e trent’anni fa erano rimasti talmente affascinati dalla bellezza della sabbia perlata di Budelli, nell’arcipelago di La Maddalena, da non resistere alla tentazione di portane una manciata a casa come souvenir.

Il primo turista, oggi ottantenne, ha recapitato al Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena un pacco con la sabbia rubata, corredato da una lettera di scuse. Il secondo turista, un quarantenne di Perugia, che da bambino si era portato dietro un intero vasetto contenente una grande quantità di sabbia rosa, si è recato presso la sede del Parco Nazionale, per consegnare di persona la sabbia all’interno di un barattolino in vetro.

I responsabili dell’area protetta lo hanno accompagnato sulla spiaggia di Budelli, dove quella quantità di sabbia dalle sfumature uniche è finalmente ritornata al suo posto: “Ci ha contattato un turista che 30 anni fa aveva prelevato un vasetto di sabbia rosa e avrebbe voluto restituirlo. Lo abbiamo accompagnato a Budelli e la sabbia è potuta tornare al suo luogo di origine. Proprio ieri è arrivato un altro pacco, spedito da un altro turista che aveva prelevato la sabbia rosa addirittura 50 anni fa!”, si legge in un post pubblicato su facebook dall’ente Parco.

“Ringraziamo entrambi i signori per essersi pentiti e aver compreso che la sabbia non è un souvenir per abbellire le nostre case e aver voluto rimediare al gesto commesso. Ricordiamoci che ‘le piccole cose sono responsabili dei grandi cambiamenti’ (Paulo Coelho)”, hanno concluso dal Parco nel post.

L’isola di Budelli è un’oasi naturalistica e selvaggia, abitata da una sola persona, che ne è anche il custode. In questo luogo magico, che ha una superficie di 1,6 km quadrati, raggiungibile solo via mare, c’è una spiaggia unica al mondo: la spiaggia Rosa. Questa spiaggia è l’attrazione principale dell’isola e deve il suo colore alla presenza di microscopici frammenti di coralli e conchiglie, come la Miriapora truncata e la Miniacina miniacea.

ULTIMO AGGIORNAMENTO