Capitale della Cultura 2022, l’elenco con tutte le candidate: il Sud è in maggioranza

Sono tante le città meridionali presenti nell'elenco, in maggioranza rispetto a quelle del Nord e del Centro



E’ stato ufficializzato oggi dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo l’elenco delle 28 città italiane in corsa per il titolo di “Capitale della cultura italiana” per l’anno 2022. Nelle scorse settimane vi abbiamo reso note le candidate di diversi comuni meridionali, alcune delle quali sono poi diventate ufficiali.

Il titolo di Capitale Italiana della Cultura è stato istituito dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo nel 2014, con l’obiettivo di “sostenere, incoraggiare e valorizzare l’autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione senza conflitti, la creatività, l’innovazione, la crescita, lo sviluppo economico e, infine, il benessere individuale e collettivo”. 

Le città selezionate, in realtà, avevano partecipato al bando per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2021, ma ovviamente il Coronavirus ha fatto slittare di un anno la programmazione di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 (quindi riconfermata anche per il 2021), e le 28 città candidate per il 2021 concorreranno così per il 2022. La crisi sanitaria, inoltre, ha portato al conferimento del titolo di Capitale Italiana della Cultura 2023 alle città di Bergamo e Brescia, un modo per far ripartire, attraverso l’arte e la cultura, due delle città italiane più colpite dalla pandemia.

Di seguito le 28 città candidate (in neretto quelle meridionali che, come si può notare, sono in maggioranza):

Ancona, Arezzo, Arpino, Bari, Carbonia, Castellammare di Stabia, Cerveteri, Fano, Isernia, L’aquila, Modica, Molfetta, Padula, Palma di Montechiaro, Pieve di Soligo, Pisa, Procida, San Severo, Scicli, Taranto, Trani, Trapani, Tropea, Venosa, Verbania, Verona, Vigevano, Volterra. Entro il 12 ottobre la commissione di valutazione definirà le dieci città finaliste, mentre la procedura di valutazione si concluderà entro il 12 novembre 2020.

ULTIMO AGGIORNAMENTO