Al Sud un giovane salva la vita del padre poco prima della sua laurea

Lo studente era in casa intento ad ultimare la preparazione della sua tesi, quando all'improvviso il padre ha accusato un brutto malore

Foto Facebook Angelo Cafagno


Un giovane ragazzo del Sud ha salvato la vita di suo padre poco prima di raggiungere un passo importante della sua vita. Mancavano pochi giorni al grande traguardo, quando il papà ha iniziato ad accusare un malore, colpito all’improvviso da un infarto. E’ la storia di Antonio Cafagno, 22enne originario di Rutigliano, in provincia di Bari. Lo studente era in casa intento ad ultimare la preparazione della sua tesi di laurea, ma ad un certo punto ha interrotto tutto per soccorrere suo padre, Antonio, 60enne dipendente dell’Asl.

A riportare la notizia è la Gazzetta del Mezzogiorno: alcuni giorni prima della discussione della tesi di laurea in videoconferenza in Interpretariato e Traduzione, lo studente si accorge del malore del padre, trovato accasciato sul pavimento per arresto cardiaco. Angelo è stato subito pronto a fornirgli i primi soccorsi, nell’attesa dell’arrivo dell’ambulanza, praticandogli la respirazione bocca a bocca e il massaggio cardiaco, tecniche che il giovane ha imparato durante tutto il percorso di formazione da boyscout.

Trasportato successivamente in ospedale, Antonio è stato operato al cuore con un eccellente intervento andato a buon fine. Secondo il parere dei medici, il soccorso tempestivo eseguito dal figlio è stato determinante a salvargli la vita e l’uomo è stato dimesso dall’ospedale proprio il giorno della laurea del figlio Angelo: non poteva mancare in questa data tanto importante per il figlio.

Alla fine tutto è andato come doveva andare e Angelo nel giorno della sua discussione ha vissuto una doppia gioia: il brillante conseguimento della laurea con votazione 110 e lode, e l’arrivo a sorpresa del padre Antonio, dimesso dall’ospedale poco prima di poter assistere alla videoconferenza. Il neo dottore pugliese sicuramente non dimenticherà mai questo giorno tanto speciale. La famiglia di Angelo, composta anche dalla madre operatrice nel settore dell’ortofrutta e da altre due figlie, ha festeggiato con gioia l’importante tappa del giovane con una grande festa.

ULTIMO AGGIORNAMENTO