Coronavirus, al Sud hostess con febbre dopo volo da Milano: sospiro di sollievo

Ieri la donna era atterrata al Sud dopo un volo da Milano, e aveva manifestato febbre e mal di testa forte



L’emergenza Coronavirus continua a seguire il suo andamento abbastanza tranquillo in Italia. Mentre, infatti, in Europa e nel mondo i contagi sono ad un livello ancora molto preoccupante, nel nostro Paese si riesce ancora a gestire la situazione. Ci sono diversi focolai in varie regioni, ma è ancora tutto sotto controllo. Da ieri è scattato un allarme per un presunto caso di Covid-19 in un aereo.

Un’hostess in servizio sul volo Ryanair FR 05517 proveniente da Milano Malpensa aveva manifestato un forte mal di testa e febbre. La donna era atterrata ieri alle 17.50 a Catania. Dopo il test sierologico, risultato negativo, era stata ricoverata in osservazione prima che le fosse effettuato il tampone. Poco fa è arrivata la notizia della negatività anche di quest’ultimo.

Ieri, per precauzione, nell’aeroporto di Catania era stata attivata una procedura di biocontenimento da parte dell’Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera del Ministero della Salute. Inoltre, contestualmente a questo, erano state attivate precauzionalmente anche le procedure di identificazione dei passeggeri del volo per un successivo contact tracing in caso l’assistente di volo fosse risultata positiva al Covid 19.

E’ il secondo caso di procedura di biocontenimento in Sicilia, in due giorni. L’Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera del Ministero della Salute. La procedura è scattata su richiesta del comandante in seguito al manifestarsi di forte mal di testa e febbre. Dopo l’allarme, comunque, è arrivato il sospiro di sollievo per i passeggeri di quel volo.

ULTIMO AGGIORNAMENTO