Al Sud nasce il Museo del Cinema: un vero e proprio gioiellino

Una bella realtà, l'ennesima del Meridione che aggiunge curiosità e punta ad attrarre anche nuovi interessi economici

Foto di Apulia Film Commission - Facebook Ph: Alessio Gernone


E’ nata a Bari la Apulia film house, una casa del cinema e dell’audiovisivo targata Apulia film commissione e Regione Puglia, situata nell’ex Palazzo del Mezzogiorno all’interno della Fiera del Levante di Bari. Oggi, venerdì 31 luglio, il taglio del nastro di un museo che racconterà la storia del cinema e al contempo sarà un hub per l’industria dell’audiovisivo.

Come riporta La Repubblica, in questo polo museale saranno possibili anche le visite guidate, soprattutto rivolte alle scuole. Il piano terra è stato curato dalla factory Makinarium di Leonardo Cruciano, e custodisce alcune delle opere più imponenti dei film di Matteo Garrone. Poi, sempre al piano terra, c’è una sala di proiezione, con teche e tavoli espositivi di scenografie e produzioni internazionali girate in Puglia, e ancora un’altra sala con il Polo del digitale, con desk e postazioni lavoro per post-produzione, gaming, effetti speciali e animazione.

Al piano superiore si trovano invece uffici e un laboratorio, il Limbo, destinato a post produzione, nuove tecnologie e virtual effect, oltre ad un’altra sala proiezioni da 60 posti. Nella zona esterna anche un’arena per film o spettacoli estivi. E in questo luogo c’è già un progetto in cantiere, il nuovo video di Cesare Cremonini. Lo ha annunciato. come riporta il quotidiano, la presidente di Apulia film Commission, Simonetta Dellomonaco. “Stanno già lavorando nel Limbo, dove ci sono tutte le tecnologie necessarie. E’ l’inizio, il punto di partenza, ma altri progetti sono in cantiere per rafforzare anche questo segmento della filiera”.

Nei prossimi giorni sarà pubblicato e lanciato anche un bando da 400mila euro, destinato a società di produzione nei settori dell’animazione, del gaming e dello short movie. Insomma, una bella realtà, l’ennesima del Meridione che aggiunge curiosità e punta ad attrarre anche nuovi interessi economici. E’ bello che anche in periodo di Coronavirus si riescano a produrre idee molto interessanti.

ULTIMO AGGIORNAMENTO