A Corigliano Calabro c’è uno dei castelli più belli di tutta Italia

Sia nella parte esterna che nella parte interna della fortezza risalente all'XI secolo lo stupore è assicurato

Tra i castelli più belli di tutta la penisola merita sicuramente un posto il Castello Ducale di Corigliano Calabro. Sorto come fortezza militare nel 1073, si trova nel comune di Corigliano-Rossano in provincia di Cosenza e fu sottoposto, nel corso del tempo, a una serie di trasformazioni. È stato definito come uno “fra i castelli più belli e meglio conservati esistenti nell’Italia meridionale”.

L’origine del Castello di Corigliano Calabro è legata alla figura di Roberto il Guiscardo (Roberto D’Altavilla). Secondo il suo biografo Goffredo Malaterra fu proprio il condottiero normanno a volere la sua costruzione nell’XI secolo. Dopo un secolo dalla costruzione della fortezza, passò nelle mani dei principi Sanseverino, una delle famiglie più ricche e potenti del Regno di Napoli, che mantennero il loro potere a Corigliano fino al 1616. In questa data il Castello fu acquistato per 315.000 ducati dai baroni Agostino e Giovanni Filippo Saluzzo.

Furono i duchi Saluzzo a trasformare e migliorare completamente l’aspetto del maestoso castello: grazie a loro si realizzarono la torretta ottagonale che sovrasta il mastio, la sistemazione del piazzale interno con due rampe di scale d’accesso, la ristrutturazione e decorazione di numerosi ambienti e l’ampia balconata da cui si poteva scendere su una terrazza e il Salone degli specchi. Nel 1822 i Saluzzo furono costretti a cedere tutte le loro proprietà ai baroni Compagna. Nel 1971 Francesco Compagna mise in vendita il Castello a una cifra simbolica, alla Mensa Arcivescovile di Rossano e nel 1979 fu acquistato dal Comune di Corigliano.

Sia la parte esterna che la parte interna della fortezza sono di una bellezza spettacolare. Nei corridoi e in ogni camera lo stupore è assicurato: il castello è dotato anche di un luogo di preghiera, la cappella di Sant’Agostino, sopra il cui altare, nella parete di fondo, si trova il trittico della Madonna delle Rose con ai lati Sant’Agostino e Sant’Antonio Abate. Oggi il Castello di Corigliano è un monumento nazionale dichiarato per legge nel 1927 ed è museo storico artistico culturale dell’intera comunità.