Meteo, esplode l’estate: il Sud in una bolla africana con temperature record

Al Sud stanno arrivando temperature record, soprattutto in una regione



In questi giorni di strana estate per l’emergenza Coronavirus, gli italiani stanno decidendo dove trascorrere (o stanno già trascorrendo) qualche giorno di relax. Il meteo è certamente dalla loro parte, visto che ormai da un paio di giorni l’estate sembra essere letteralmente esplosa. Ma “il peggio” deve ancora venire.

Nei prossimi giorni, infatti, l‘anticiclone africano torna a gonfiarsi nuovamente a dismisura, pronto a portare una calda stabilità atmosferiche con temperature molto alte, stabilmente sui 36-37°. Secondo ilmeteo.it, già da oggi, mercoledì 8 luglio, su tutto il Paese dominerà una stabilità atmosferica con tanto sole e solo qualche annuvolamento sparso a ridosso dei rilievi del Nord e sulle aree dei crinali appenninici. Le temperature, per ora, anche se molto calde, resteranno nei limiti della media del periodo.

Tra domani e venerdì, invece, l’anticiclone tornerà molto potente, con una forte impennata dei termometri, soprattutto al Centro-Nord. Sulle regioni settentrionali, infatti, si attendono punte di 37°C in Lombardia come per esempio nel mantovano35°C invece a Milano. In Emilia Romagna sono previsti 37°C a Reggio Emilia e fino a 36°C a Bologna e Ferrara. Anche al Centro il caldo si farà sentire, come a Firenze, dove si toccheranno punte di 36°C. Stesso discorso per molte località della Sardegna interna. E poi ancora 33/34°C a Roma e 32/33°C ad Ancona.

Per quanto riguarda il Sud, in Campania e Sicilia meglio che nelle altre regioni: a Napoli, infatti, si attendono “solo” 31° C, a Palermo 30°C; in Puglia invece, farà molto caldo con picchi di 36°C a Foggia e di 34°C nel tarantino.

Ma attenzione alle previsioni per il weekend, perché l’alta pressione potrebbe nuovamente cedere posto ad una perturbazione: sulla nostra penisola, infatti, potrebbero affacciarsi temporali e raffiche di vento con un importante crollo termico. Le previsioni, comunque, sono ancora in divenire, per cui nei prossimi giorni si saprà qualcosa di più sicuro.