Cinema, al Sud si potrà guardare un film seduti a bordo piscina

Nella stagione estiva arriva un'alternativa al Drive-In per rilanciare il settore del cinema a seguito del lockdown

Foto Facebook Cinepool


L’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus ha costretto il cinema e il settore degli eventi a ripensare completamente le modalità con cui organizzare la loro attività. Dopo la riproposizione dell’esperienza vintage del Drive-In, una soluzione invitante per questa estate arriva da Catania, dove sarà possibile godersi un bel film all’aperto stando immersi in acqua o seduti a bordo piscina.

La splendida iniziativa arriva da una piscina privata e area polifunzionale sportiva a Mascalucia. In questa rovente stagione estiva gli amanti del cinema potranno realizzare il sogno di rilassarsi e vedere un film all’interno di una suggestiva location con il bellissimo sfondo dell’Etna. La programmazione è partita domenica 5 Luglio con la proiezione della commedia ironica “L’ora legale” di Ficarra e Picone, il due comico siciliano che quest’anno si è aggiudicato il David dello Spettatore della 65esima edizione dei Premi David di Donatello con il film “Il Primo Natale”.

Gli spettacoli si svolgeranno due volte alla settimana, e in più ci sarà una serata interamente dedicata ai più piccoli. Il biglietto comprende ingresso, parcheggio interno, sdraio fronte maxischermo, bagno in piscina e servizi. Questa iniziativa del tutto originale si affianca, come dicevamo, al progetto di rilanciare il cinema attraverso il Drive-In. In Campania, a tal proposito, questa idea è stata realizzata nel parcheggio dell’Arena Flegrea, struttura adibita per concerti e spettacoli che si trova, per l’appunto, a Napoli.

Il cinema tradizionale in sala, dopo quattro mesi di stop forzato dovuto alla pandemia, ha riaperto le sue porte al pubblico lunedì 15 Giugno. La ripartenza, però, è possibile solo nel rispetto delle misure anti-contagio che prevede l’utilizzo della mascherina per le strutture al chiuso e il distanziamento fisico tra un posto e l’altro. Tuttavia, anche al Sud, molti esercenti cinematografici hanno deciso di non riaprire per le regole troppo restrittive dettate dai protocolli regionali. Di qui la necessità di reinventare il settore del cinema, e per la stagione estiva questa idea del film all’aperto a bordo piscina rappresenta un’alternativa perfetta e originale alla classica modalità di visionare una pellicola in sala.

ULTIMO AGGIORNAMENTO