Ariana Grande ha origini meridionali: “Sono la vostra piccola italiana”

Anche la giovane cantante, idolo delle teenager, ha origini meridionali



Proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta delle star internazionali che hanno origini meridionali. Vi abbiamo parlato di grandi attori, cantanti, registi, ma la lista è davvero lunga e inaspettata. In questo articolo vi raccontiamo di una giovane cantante, idolo delle teenager: Ariana Grande.

Chi è Ariana Grande

Ariana Grande è una cantante e attrice americana, molto popolare tra gli adolescenti, divenuta famosa per la partecipazione a una sit-com per bimbi. La ragazza, che oggi ha 27 anni, nacque in Florida, da genitori di origini italiane, precisamente meridionali. Sua madre, una manager, si chiama Joan; suo padre, invece, è un imprenditore. Il cognome è palesemente italiano, e nel 2015 è stata la stessa cantante, attraverso un tweet, a rivelare le suo origini: Kiss me, I’m siciliana/abruzzese”, parafrasando il detto “Baciami, sono irlandese”.

Le origini meridionali di Ariana Grande

Abbiamo detto che ha origini meridionali, ma in che senso? Nel senso che i suoi avi sono del Sud, in quanto i suoi bisnonni Antonio Grande e Filomena Lavenditti emigrarono nel 1912 da Gildone (Campobasso) negli Stati Uniti, anche se la ragazza, come riportato sopra, ha specificato di avere anche origini siciliane, senza precisare il perché. Quando vinse il suo primo Grammy Award, su Instagram scrisse questo messaggio: “Sono io, la vostra piccola, molto emotiva, italiana e ora vincitrice di un premio Grammy”.

Il successo di Ariana Grande

La cantante, come tanti altri suoi colleghi, ha iniziato la sua carriera artistica in tv, per poi proseguirla nel mondo della musica. Debuttò, infatti, in due sitcom andate in onda sul canale americano Nickelodeon, “Victorius” e “Sam & Cat”. Quando passò dalla tv alla musica, però, il successo fu immediato. Il suo primo disco, infatti, “Yours Truly” (del 2013), debuttò al primo posto nella classifica Billboard 200 – Stati Uniti – vendendo 138.000 copie nella prima settimana. Fu solo l’inizio, ovviamente. In pochi anni, infatti, ottenne una decina di dischi di platino e un paio di dischi d’oro in Italia. Un successo enorme, per una ragazza così giovane. Nel 2016 divenne l’artista femminile con più streaming in Italia.