domenica, Agosto 1, 2021
HomeCuriositàTrovata al Sud una bottiglia piena di bigliettini: sono messaggi di una...

Trovata al Sud una bottiglia piena di bigliettini: sono messaggi di una ragazza

La bottiglia è stata ritrovata dai volontari che ripulivano la spiaggia. Ora si pensa di creare una mostra o un libro sull'accaduto

In passato succedeva spesso, quando ancora non esistevano gli smartphone, e i messaggi venivano lanciati in modi molto più poetico. Oggi, invece, è molto insolito ritrovare in spiaggia delle bottiglie contenenti i messaggi di qualcuno. Eppure è accaduto a Mola di Bari, dove un gruppo impegnato in un'attività di pulizia del litorale ha rinvenuto una bottiglia di plastica piena di bigliettini.

L'episodio è stato raccontato da La Repubblica, che ha spiegato anche cosa c'era all'interno dell'oggetto. "I biglietti contengono i desideri e le speranze, molto probabilmente scritti nel periodo di lockdown, che una ragazza ha voluto affidare al mare".

La bottiglia, essendo in plastica, per ovvi motivi non è stata lasciata libera di navigare di nuovo tra le onde: "Vorremmo dire all'autrice di questo bel gesto d'altri tempi che noi, da bravi retaker, terremo e ricicleremo la bottiglia di plastica, ma dopo averli inseriti in una bella bottiglia biodegradabile, avremo la premura di riaffidare al mare questi suoi desideri".

Sui social, però, qualcuno ha fatto presente che in realtà non è stata inventata ancora una bottiglia biodegradabile che si sciolga integralmente in acqua, e qualcun altro che la volontà della ragazza è stata comunque esaudita, visto che la bottiglia è stata ritrovata.

Ma questo viaggio simbolico potrebbe riprendere in un altro modo. Ai volontari, infatti, è arrivata la proposta della della documentarista Mariangela Barbanente, originaria di Mola di Bari, che ha suggerito di affidare il messaggio di ogni biglietto ad un disegnatore e a un bambino sotto i dieci anni. Tutto questo per coinvolgere scrittori, poeti e sceneggiatori e poi realizzare una mostra e un libro sui "Messaggi della quarantena del 2020".

Un'idea che piace ai volontari che hanno ritrovato la bottiglia, che ancora una volta ringraziano l'autrice dei messaggi: "Vorremmo ringraziare la ragazza per averci regalato un momento di poesia dove di solito troviamo sporcizia, incuria e degrado. La bellezza salverà il mondo".

LEGGI ANCHE...