L’Alta Velocità sceglie il Sud: nuovo collegamento tra il Nord e una città meridionale

Dopo il lockdown per il Coronavirus, l'Alta Velocità aggiunge un nuovo collegamento dal Nord al Meridione



L’emergenza Coronavirus e il lockdown di quasi due mesi hanno praticamente congelato tutte le attività del nostro Paese e la vita degli italiani, che ora dal 4 maggio stanno cercando di ritrovare un po’ di normalità. Bar, negozi e ristoranti hanno riaperto, gli uffici si stanno lentamente riempiendo, le strade ripopolando, ma una delle situazioni più delicate è sicuramente quella dei trasporti, dove il contatto tra le persone è inevitabilmente più ravvicinato. Con tutte le precauzioni del caso, però, anche questo sta ripartendo, e ogni città d’Italia sta provvedendo ad adeguarsi alle norme del Governo.

E sul fronte dei collegamenti, per il Sud c’è una novità. Italo e Frecciarossa, infatti, hanno aggiunto una nuova tappa nei propri viaggi: i loro treni arriveranno fino a Reggio Calabria, con delle tappe intermedie nel Cilento, cruciali per il periodo estivo e per le mete di villeggiatura.

E’ stato prima Italo ad introdurre questo collegamento diretto tra il Nord, il Cilento e la Calabria. Dal 14 giugno, infatti, si potrà arrivare a Reggio Calabria senza cambi, garantendo collegamenti diretti da Torino, Milano, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Salerno. Ci saranno fermate intermedie che consentiranno di raggiungere i luoghi di mare come Agropoli/Castellabate, Vallo della Lucania e Sapri, proseguendo poi verso la Calabria, servendo così Paola, Lamezia Terme, Rosarno e Villa San Giovanni, terminando la corsa a Reggio Calabria.

Ad Italo ha fatto eco Frecciarossa, che ugualmente ha introdotto un collegamento da Torino a Reggio Calabria. Il treno partirà ogni giorno alle 8:00 dalla stazione di Torino Porta Nuova per arrivare alle 18:50 alla Stazione Centrale di Reggio Calabria; e inversamente, dalla Stazione Centrale di Reggio Calabria con partenza alle ore 10:10 e arrivando a Torino Porta Nuova alle 21. Il collegamento sarà quotidiano. Le fermate del treno saranno a Torino Porta Susa, Milano Centrale, Milano Rogoredo, Reggio Emilia AV, Bologna Centrale, Firenze S. M. Novella, Roma Tiburtina, Roma Termini, Napoli Afragola, Napoli Centrale, Salerno, Paola, Lamezia Terme Centrale, Rosarno e Villa S. Giovanni.

ULTIMO AGGIORNAMENTO