Al Sud c’è una chiesa tutta d’oro: è la più bella del mondo

Essa è il più importante monumento normanno in Sicilia, un vero e proprio scrigno di bellezza, un intreccio tra cultura bizantina, romanica ed islamica



La cattedrale di Santa Maria Nuova è il principale luogo di culto cattolico di Monreale, nella città metropolitana di Palermo. Essa fu costruita a partire dal 1174, su richiesta di Guglielmo II d’Altavilla, re di Sicilia dal 1166 al 1189, ed è famosa per i ricchi mosaici bizantini che ne decorano l’interno. Dal 1926, papa Pio XI l’ha elevata alla dignità di basilica minore. Il 3 luglio 2015 è entrata a far parte del Patrimonio dell’umanità UNESCO.

Essa è il più importante monumento normanno in Sicilia, un vero e proprio scrigno di bellezza, un intreccio tra cultura bizantina, romanica ed islamica. La sua particolarità è quella di essere una chiesa tutta dorata: al suo interno, infatti, ci sono 6240 metri quadri di mosaici d’oro, la più grande decorazione di questo tipo in Italia e la seconda al mondo, solo dopo Santa Sofia a Costantinopoli.

Il Duomo è diviso internamente su tre navate, che si concludono con il transetto e tre absidi. Le navate sono a loro volta divise da 18 colonne dell’epoca romana. L’abside della cattedrale ospito il mosaico enorme del Cristo che benedice, con la scritta in greco “Jesùs Cristòs o pantocràtor” (Gesù Cristo l’onnipotente).

Sotto di Lui, invece, c’è la Madonna con la scritta greca anacròntas” (tutta immacolata), circondata da angeli e apostoli.

Per quanto riguarda l’abside, le pareti superiori della navata centrale raccontano episodi dell’Antico Testamento: la creazione del mondo; Adamo nel paradiso terrestre; la creazione di Eva; la tentazione di Eva a Noè. Poi altri episodi come la costruzione dell’arca, il sacrificio di Isacco e le storie di Cristo. Sulle navate laterali anche la storia di S.Paolo e S.Pietro.

Il presbiterio, invece, un po’ rialzato rispetto al resto della chiesa, occupa tutta l’area della crociera, dove è circondato da transenne neogotiche. Esso ospita gli stalli lignei del coro, il trono reale e la cattedra episcopale.

La Cattedrale di Monreale è uno degli itinerari da non perdere se si visita la Sicilia. Qui si ha la fortuna e la sensazione di trovarsi in luogo davvero speciale e unico al mondo.