Chianalea, il borgo del Sud che sembra una piccola Venezia

Chianalea è la parte più antica di Scilla, il suo cuore: qui la vita sembra essersi fermata e prosegue in maniera semplicissima



Al Sud ci sono tanti piccoli gioielli, più o meno conosciuti, che fanno invidia al mondo. In questo articolo vogliamo parlarvi di un borgo, il borgo di Chianalea di Scilla, in Calabria, definito da sempre “la piccola Venezia del Sud”. Questo borgo è uno di quelli che non si dimenticano facilmente. E’ fatto di tante piccole casette a picco sul mare, di un’acqua verde smeraldo e di panorami incredibili sullo stretto.

E’ considerata una piccola Venezia perché le case sono costruite direttamente sugli scogli e sono separate da minuscole stradine, proprio come i canali della città veneta.

Chi ha visitato Chianalea assicura che qui si comprende davvero cosa significhi vivere sul mare, grazie all’odore sempiterno della salsedine, al rumore delle onde e alle tante barche dei pescatori che trascorrono in acqua anche giorni e vite intere. Chianalea rappresenta la parte più antica di Scilla, piena di leggende e miti, raccontati anche dai grandi poeti come Omero, Ovidio e Virgilio.

E se Scilla è una famosa località turistica della provincia di Reggio Calabria, Chianalea è la sua parte più profonda, il suo cuore. Qui si vive ancora con l’attività della pesca e il turismo non ha attecchito in maniera tale da snaturarne i tratti distintivi.

Passeggiando per le sue stradine si capisce subito che in questo posto il tempo si è fermato e la vita scorre semplice: i pescatori costruiscono reti da pesca, riparano barche o si preparano per solcare il mare.

Il villaggio è molto bello e sono diversi punti significativi da visitare: da Scaro Alaggio, dove vengono ancorate le barche al riparo dalle onde, fino a Villa Zagari, un bell’edificio in stile eclettico.

Non dimentichiamo il Castello Ruffo, una fortezza che è stata proprietà dei Ruffo di Calabria dal 1533, per quasi tre secoli, tanto che il loro stemma è impresso sopra il portale d’ingresso. Nell’affaccio di piazza delle armi c’è un panorama incredibile e molto difficile da trovare altrove: la vista qui arriva fino a Punta Faro in Sicilia e alle isole Eolie.

ULTIMO AGGIORNAMENTO