sabato, Febbraio 24, 2024
[rank_math_breadcrumb]

Coronavirus, ecco le attività commerciali che restano aperte al Sud

Nello speciale del Tg1 andato in onda nella serata di ieri alle 20:00, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha comunicato il nuovo decreto per contenere la diffusione del Coronavirus che sospende per due settimane al Sud e in tutto il territorio nazionale le attività commerciali. Tra queste troviamo bar, ristoranti, pub, gelaterie, pasticcerie e le attività che riguardano i servizi alla persona non ritenuti necessari e urgenti (barbieri, centri estetici e parrucchieri).

Vediamo quali sono al Sud i negozi che restano aperti e quelli che, come varato dal dpcm dell'11 marzo, rimarranno chiusi per 14 giorni.

Attività commerciali aperte (garantendo la distanza di sicurezza di un metro)

  • Ipermercati
  • Supermercati
  • Farmacie
  • Negozi di alimentari
  • Minimarket e altri esercizi non specializzati di alimentari vari
  • Attività al dettaglio di prodotti surgelati
  • Attività al dettaglio di esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
  • Attività al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacchi
  • Edicole
  • Attività al dettaglio per il rifornimento di carburante
  • Attività al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
  • Attività al dettaglio di articoli igienico-sanitari
  • Attività al dettaglio di articoli per l'illuminazione
  • Attività al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
  • Attività al dettaglio di articoli ortopedici e medicali specializzati
  • Attività al dettaglio di piccoli animali domestici
  • Attività al dettaglio per ottica e fotografia
  • Attività al dettaglio di combustibile per uso domestico e riscaldamento
  • Attività al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
  • Attività al dettaglio per qualsiasi prodotto commerciale via internet e per televisione
  • Distributori automatici
  • Mense e catering continuativo su basi contrattuali
  • Servizi bancari, postali, finanziari e assicurativi
  • Attività del settore agricolo
  • Lavanderia, lavanderie industriali e tintorie
  • Servizi di pompe funebri e attività congiunte

Attività commerciali chiuse

  • Tutto il resto delle attività commerciali al dettaglio
  • Ristoranti, bar, pub, gelaterie e pasticcerie
  • I mercati, ad eccezione di quelli alimentari
  • Parrucchieri, barbieri e centri estetici