sabato, Febbraio 24, 2024
[rank_math_breadcrumb]

Broccoli, la scienza lo conferma: sono anti-tumorali

Nei giorni scorsi è stato pubblicato su Science un importante studio italiano condotto dai ricercatori dell'Istituto Oncologico Europeo, che hanno puntato la propria attenzione sul ruolo della prevenzione nelle malattie tumorali.

In questo senso, i broccoli, pur essendo una verdura poco amata dai bambini, hanno infatti un grande potere anti-tumorale se consumati con regolarità. Questo avviene grazie ad una molecola (l'indolo-3-carbinolo) capace di ostacolare geni patogeni.

Nello specifico, con la molecola dell'indolo-3-carbinolo, estratta dai broccoli in laboratorio, gli scienziati sono riusciti ad arrestare la crescita tumorale.

Il gene interessato si chiama Pten e le cellule tumorali ne possiedono una scarsa quantità. Partendo da questo presupposto, i ricercatori sono stati in grado di capire che riportandolo a livelli normali, questo gene torna a svolgere la sua azione anticancro.

Ma i vantaggi dei broccoli non finiscono qui. Essi, infatti, sono ottimi alleati anche della salute degli occhi, della riduzione del colesterolo e del controllo glicemico nel diabete. Essi, inoltre, facilitano i movimenti intestinali e migliorano così la digestione.

Ricordiamo, inoltre, che il broccolo viene principalmente coltivato nel sud della nostra nazione, oltre che in Francia e Spagna.