La principessa Sissi visitò Napoli: i luoghi che l’hanno fatta innamorare

La principessa Sissi visitò la città partenopea per più giorni, e se ne innamorò: mangiò anche un gelato in uno dei bar più famosi della città



Il fascino di Napoli? Nessuno ne resta indifferente. In nessuna epoca. E se oggi sempre più turisti scelgono la città partenopea come meta per le proprie vacanze, anche nel passato ci sono nomi illustri di personaggi che l’hanno conosciuta e da subito amata. Tra questi c’è anche Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach, meglio conosciuta come “la principessa Sissi”, sorella di Maria Sofia di Baviera, ultima regina consorte del Regno delle Due Sicilie.

Chi era la principessa Sissi

Sissi era la moglie dell’imperatore Francesco Giuseppe D’Austria, ed è conosciuta per essere una delle donne più amate e affascinanti della sua epoca. La sua vita, raccontata attraverso biografie, film e cartoni animati, è stata l’emblema della modernità femminile del 1800. Sissi era insofferente alla rigidità di corte ed era un’anticonformista, amava lo sport e teneva molto alla sua forma fisica. Non tutti sanno che amava viaggiare, e proprio Napoli fu meta di più viaggi, sia per ragioni di stato che per motivi di salute.

Sissi e Napoli

La principessa Sissi arrivò a Napoli l’11 novembre 1890. Era un martedì e la principessa arrivò in segreto con il suo yacht, e soggiornò cinque giorni nella città partenopea, dove si dedicò all’arte, alla cultura e soprattutto allo shopping nelle botteghe più in del momento.

La sosta al bar

Nella storia è rimasta anche la tappa della principessa in uno dei bar storici di Napoli, dove si concesse una pausa molto piacevole, decidendo di assaggiare un gelato al gusto di violetta, delicato e perfetto per un’imperatrice.

ULTIMO AGGIORNAMENTO