Giuseppe Iaria, da Cosenza diventa direttore del NeuroLab in Canada



Il Sud Italia è ricco di eccellenze che ci invidia tutto il mondo. Non parliamo solo di bellezze naturali, di monumenti o di cultura ma parliamo anche di persone che si sono distinte nel proprio lavoro a livello mondiale.

Oggi vi vogliamo raccontare la storia di Giuseppe Iaria, un ragazzo che, partendo da Scala Coeli in Calabria, è diventato Professore di Neuroscienze Cognitive presso il Dipartimento di Psicologia all’Università di Calgary e Direttore di NeuroLab, un laboratorio in cui si utilizzano “approcci neuroimaging, genetici, comportamentali e neuropsicologici per indagare le capacità cognitive e i meccanismi neurali alla base della capacità umana di orientarsi e navigare in un ambiente spaziale”.

La vita e la carriera di Giuseppe Iaria

Giuseppe Iaria ha vissuto in Calabria fino al diploma poi, come tanti giovani del Sud, si è trasferito a Roma per studiare Psicologia presso l’Università “La Sapienza”. Dopo la laurea, si è specializzato in Neuropsicologia nel 1999 e ha conseguito il PhD in Neuroscienze cognitive nel 2003. Il suo talento lo ha portato a Parigi, al College de France, poi a Montreal, all’Istituto Neurologico, e infine all’Università della British Columbia di Vancouver in Canada.

Nonostante i grandi successi a livello professionale, Giuseppe non ha mai dimenticato le sue origini e il suo paese nelle colline della provincia di Cosenza. Ma il nostro paese non gli offre la possibilità di lavorare ed è stato costretto a trovare la sua fortuna all’estero, diventando una delle eccellenze mondiali nel settore della ricerca delle neuroscienze cognitive.

Tra i suoi numerosi studi c’è anche quello per la Nasa che si occupa delle funzioni cerebrali alla base della memoria spaziale e dell’orientamento topografico nell’uomo.

Nonostante sia stato costretto ad emigrare, il professore Iaria tiene alto il nome della Calabria del mondo, una terra ricca di eccellenze!

ULTIMO AGGIORNAMENTO