sabato, Ottobre 1, 2022
HomeNewsFaraglioni di Capri candidati a patrimonio Unesco

Faraglioni di Capri candidati a patrimonio Unesco

I Faraglioni di Capri sono tra i simboli più conosciuti nel mondo di questa isola azzurra nel golfo di Napoli. La loro bellezza naturale è innegabile. Si ergono, a ridosso della costa, da un mare cristallino che regala panorami da cartolina ovunque capiti di posare lo sguardo. Ma nonostante la sua enorme notorietà mondiale, non c'è nessuna salvaguardia per questa opera d'arte naturale.

Per rimediare a questa situazione e per salvaguardare i Faraglioni dall'incuria e dall'inquinamento ambientale, l'associazione Federalberghi isola di Capri ha proposto di candidare i Faraglioni per diventare patrimonio dell'Unesco. Lo scopo è chiarissimo: salvaguardare "un territorio la cui bellezza e la cui fama sono universalmente riconosciute".

I Faraglioni di Capri a rischio a causa del turismo

Il turismo selvaggio e i numerosi motoscafi che circondano i due Faraglioni capresi stanno rendendo inquinato lo specchio d'acqua dove sorgono questi picchi rocciosi. Lo smog dei motori sta corrodendo le rocce. Prima che sia troppo tardi bisogna rimediare a questa situazione di degrado e regolamentare il flusso turistico per donare un'eterna vita ai Faraglioni.

La situazione di pericolo che stanno vivendo i Faraglioni è causata "dalla continua presenza ravvicinata di natanti che spesso transitano in prossimità anche a velocità elevate", come spiegato da Federalberghi. Il riconoscimento dei Faraglioni di Capri come patrimonio Unesco servirebbe quindi per intraprendere un percorso che freni il pericolo rappresentato dal turismo di massa.

Inoltre, Federalberghi ha deciso di iniziare una battaglia contro il traffico in mare. Sergio Gargiulo, presidente dell'associazione, ha voluto spiegare il motivo per cui bisogna regolamentare i flussi: "Da mesi abbiamo evidenziato a Capri il problema del traffico a terra e di quello a mare. Mentre per il primo restiamo in attesa di un tavolo tecnico e di nuovi bus, per la tutela del mare abbiamo individuato un percorso che potrebbe favorire una soluzione: lanciamo la candidatura dei Faraglioni per l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco per quanto riguarda i beni naturali".

In attesa della risposta del comitato dell'Unesco sulla candidatura dei Faraglioni di Capri, speriamo che le amministrazioni locali decidano di prendere seri provvedimenti per regolare il traffico in mare soprattutto intorno a questi picchi rocciosi marini così amati in tutto il mondo. Bisogna tutelare le nostre ricchezze prima che sia troppo tardi.

LEGGI ANCHE...