martedì, Febbraio 20, 2024
[rank_math_breadcrumb]

L'ereditiera super ricca fa un appello scioccante all'UE: "Tassate di più quelli come me"

Una giovane ereditiera si fa avanti chiedendo all'Unione Europea di tassare di più i super ricchi. Una mossa coraggiosa e insolita, che potrebbe portare a un cambiamento significativo nella distribuzione della ricchezza. Scopriamo chi è e cosa ha proposto.

Il coraggioso appello di Marlene Engelhorn

Marlene Engelhorn, ereditiera del gigante della chimica Basf, ha deciso di fare la sua parte nella lotta contro la povertà e il cambiamento climatico. Ha lanciato un appello diretto all'Unione Europea chiedendo una maggiore tassazione sui super ricchi come lei.

La questione della redistribuzione della ricchezza sta diventando sempre più urgente, non solo in Italia, ma in tutta l'Europa. Attualmente, solo una piccola percentuale delle tasse pagate dai miliardari finisce nelle casse dello Stato. Alcuni studi suggeriscono che se fosse applicata una tassazione del 2% sul patrimonio dei più ricchi, l'Italia e l'Europa potrebbero beneficiarne notevolmente.

La campagna "Tax me now" e l'importanza delle firme

Marlene Engelhorn non si è limitata a parole. Dopo aver rinunciato al 90% della sua eredità l'anno scorso, ha deciso di partecipare attivamente alla campagna "Tax me now" ("Tassatemi ora") e ha inviato un videomessaggio all'Unione Europea in cui chiede di essere tassata di più.

La campagna "Tax me now" avrà possibilità di essere discussa al Parlamento europeo solo se riuscirà a raccogliere 1 milione di firme entro ottobre 2024. Finora, gli organizzatori hanno raccolto circa 100 mila firme, ma l'adesione di figure influenti come Engelhorn potrebbe dare una spinta significativa alla raccolta firme.

Il sostegno di Oxfam e le potenziali conseguenze

Questa iniziativa ha ricevuto il sostegno anche in Italia da Oxfam, un'organizzazione no-profit impegnata nella riduzione della povertà globale. Secondo Oxfam, se l'imposta del 2% venisse applicata a 50.000 italiani, lo 0,1% dei più ricchi, lo Stato potrebbe incassare circa 16 miliardi di euro.

La proposta di Marlene Engelhorn ha suscitato grande interesse e potrebbe innescare un cambiamento significativo nella redistribuzione della ricchezza. Tuttavia, è importante ricordare che queste sono solo proposte e che è necessario approfondire le fonti per ottenere informazioni più precise. Seguiremo gli sviluppi di questa campagna e vi terremo aggiornati.

La campagna "Tax me now" ha il potenziale per ottenere risultati significativi se raggiunge il milione di firme necessarie per presentare una proposta al Parlamento europeo. È fondamentale che le persone si uniscano a questa iniziativa per dimostrare il sostegno a una maggiore tassazione dei super ricchi.

Il dibattito sulla tassazione dei super ricchi

Il premio Nobel per l'economia, Joseph Stiglitz, ha affermato: "La ricchezza non è mai stata distribuita equamente. Tuttavia, la lotta per ridurre le disuguaglianze è un dovere morale e politico". Il tema della tassazione dei super ricchi è sempre più al centro del dibattito pubblico, soprattutto in un contesto di crescente povertà. Sarà interessante vedere come evolverà questa campagna e se riuscirà a raggiungere il milione di firme necessarie per essere discussa al Parlamento europeo.