domenica, Ottobre 1, 2023

Stati Uniti, TikToker si finge dipendente in un minimarket e inganna tutti i clienti: il motivo della 'farsa' è vergognoso!

Stati Uniti, un TikToker finge di essere il dipendente di un piccolo magazzino. Il motivo di questa recita è non solo assurdo, ma anche vergognoso

Ci spostiamo negli Stati Uniti d'America, dove una notte un cliente di un minimarket è entrato al suo interno e si è trovato ad affrontare qualcosa che tutti avranno sperimentato almeno una volta nella vita: l'assenza di un dipendente in cassa cui pagare il conto. Purtroppo accade spesso che molte piccole attività siano a corto di personale per mancanza di soldi, così è soltanto una la persona che copre il turno notturno e che, per motivi legati a bisogni fisiologici o semplicemente per prendere una pausa, può 'sparire' per qualche minuto dalla circolazione.

Il problema è che attendere che qualcuno arrivi per pagare il proprio conto può essere noioso per i clienti. Un TikToker noto come Justin (@babyjfrank1 sul famoso social) ha deciso di risolvere così la situazione che gli è capitata personalmente. "Dato che non c'è nessuno al minimarket, ho deciso che chiamerò io le persone", ha dichiarato in un video diventato subito virale. Nello stesso filmato ha preso una bottiglia di caffè in vetro e l'ha passata con il codice a barre sullo scansionatore. "Il suo saldo è di 4,39 sterline", ha detto a un cliente del market, salvo poi farlo pagare con carta. Ha ripetuto lo stesso anche per un'altra persona. Fino a che non si è presentato il vero lavoratore del minimarket...

Stati Uniti, TikToker si finge dipendente di un minimarket, ma lo fa per una buona causa: ecco il motivo

Quando il lavoratore del minimarket si è avvicinato a Justin quest'ultimo gli ha detto di non aver ben compreso come fare per gli acquisti in contanti. A quel punto l'impiegato si è domandato chi fosse e il TikToker con totale nonchalance ha dichiarato: "Sono Justin". Il cassiere - quello vero - si è giustificando dicendo di essere stato fuori la scorsa settimana e di non conoscere i nuovi. Justin, infine, ha asserito di essere al suo primo giorno, dopodiché ha staccato il video.

@babyjfrank1 took it upon myself to serve the community youtube: SLEEPYBOYS #foryoupage #prank #gasstation #fakeemployee ♬ KRUSTY KREW ANTHEM (BACK ON THE GRILL)


Di certo lavorare di notte in un magazzino all'interno di una stazione di servizio può essere difficile. Infatti, se ci sono momenti in cui non c'è quasi nessuno, può anche capitare che nel giro di pochi minuti arrivino tantissimi clienti da soddisfare. In base a quanto emerge da varie ricerche, pare che negli Stati Uniti gli autogrill siano sempre a corto di personale, pertanto non è così difficile pensare a nuovi assunti per chi ci lavora già. Ma pagheranno almeno decentemente i loro dipendenti? La domanda resta interessante alla luce della crisi economica dilagante che viviamo in qualsiasi nazione del mondo oramai.

LEGGI ANCHE: Maria Chiara Giannetta, prova costume superata con il massimo dei voti: la foto (non ritoccata) fa fare zoom a tutti!