mercoledì, Settembre 28, 2022
HomeRegione PugliaEventi BariEmilio Solfrizzi, dal grande successo alla preoccupante sparizione: ecco come si è...

Emilio Solfrizzi, dal grande successo alla preoccupante sparizione: ecco come si è ridotto oggi

Emilio Solfrizzi fino a pochi anni fa è stato uno dei VIP baresi più famosi in Italia. E' nato e cresciuto proprio nel capoluogo pugliese da padre originario di Bari e padre di Ruvo del Monte, in provincia di Potenza. Dopo la maturità al liceo, si è trasferito a Bologna, dove ha studiato al Dams. Fin da giovanissimo lavora come comico e collabora con il compagno di classe Antonio Stonnaiolo formando la coppia comica "Toti e Tata", famosissima nei primi anni '90 tra Puglia e Basilicata. Insieme fondano La Dolce Vita Teatro Cabaret a Bari nel 1988. Nello stesso anno iniziano a collaborare con lo scrittore Gennaro Nunziante, e per quasi un decennio insieme producono spettacoli teatrali e programmi televisivi. Dopo la gavetta, per Solfrizzi arriva il grande successo: Striscia La Notizia lo ingaggia e lui 'recita' il ruolo del giornalista inflessibile Lino Linguetta. Due anni dopo si 'trasferisce' in Rai, lavorando anche insieme a Carlo Conti. Nel 1998 'scioglie' il duo comico "Tito e Tata" perché si trasferisce in pianta stabile a Roma.

Ottenuto il grande successo, Soflrizzi abbandona gradualmente la conduzione e si dedica totalmente alla recitazione, tra televisione e cinema. Nel 2000 recita nella fiction romanzo "Sei forte maestro" con Gaia De Laurentiis. Successivamente partecipa ad altri film made in Italy ma non disegna la televisione: nel 2007 appare al fianco di Giorgia Surina in "Love Bugs". Nel 2008 ha recitato in Tutti pazzi per amore di Rai Uno con Stefania Rocca e Antonia Liskova. Da lì inizia il suo periodo di graduale sparizione dalla TV: Solfrizzi si dedica soprattutto al cinema, collaborando spesso con i registi italiani più famosi dell'epoca: Vanzina, Genovese e Binasco solo per citarne alcuni. L'ultima apparizione in una serie tv risale al 2017, quando recita un ruolo in "Amore pensaci tu" diretto da Francesco Pavolini e Vincenzo Terracciano. Dal 2016 al 2021 non compare mai in produzioni cinematografiche: il ritorno è segnato dalla sua apparizione in "School of Mafia", uscito alcuni mesi fa al cinema.

Come si è ridotto oggi Emilio Solfrizzi? L'artista barese si sta dedicando completamente al teatro. Proprio ieri, mercoledì 9 marzo 2022, il Corriere della Sera lo ha intervistato a tal proposito. Appare evidente che, come capitato in passato ad altri VIP, Solfrizzi sia tornato alle radici. Nel mese di marzo sta recitando in teatro e sta girando la Puglia in lungo e in largo. Ha già recitato a Lecce, poi toccherà Bari, Conversano, Francavilla Fontana, Taranto e Barletta. Attualmente è in tour con il "Malato immaginario" di Molière con regia e adattamento di Gianfranco Ferro. Solfrizzi recita la parte di Argante. Alla domanda del giornalista sulla tv, ammette che ci sono dei progetti in corso "che devo incastrare". Tuttavia ammette che il teatro è la forma artistica che "gli si addice di più", motivo per cui gli sta dedicando gran parte del suo tempo e delle sue energie. "Non c'è niente di più bello per me".

LEGGI ANCHE...