giovedì, Maggio 26, 2022
HomeLeggendeIl Mito calabrese che nessuno conosce: La leggenda di Donna Candia e...

Il Mito calabrese che nessuno conosce: La leggenda di Donna Candia e dei pirati Saraceni!

Conosciamo tutti la Calabria, ne conosciamo gli odori, ne conosciamo i luoghi, spesso d'estate è meta di molti turisti per i suoi paesaggi spettacolari e le acque cristalline, ma non tutti conoscono le tantissime leggende intorno a questa splendida regione del Sud. Tra i tanti Miti, oggi abbiamo deciso di raccontarvi quello di Donna Candia e i pirati saraceni.

La leggenda narra che mentre le coste della Calabria erano saccheggiate dai pirati, una nave saracena sbarcò proprio accanto a Catanzaro, ma portava le insegne amalfitane, e all'interno i pirati si travestivano per ingannare e dissuadere. Gli abitanti del luogo si avvicinarono per osservare mossi da una  grande curiosità, e un uomo chiese ai marinai da dove venissero. Uno di loro rispose che erano amalfitani, dicendo inoltre che venivano per vendere tessuti per le donne del posto, ma soprattutto per Donna Candia. Subito dopo, il marinaio chiese all'uomo di recarsi a Catanzaro per avvertire immediatamente  la Donna. Donna Candia, la ragazza più bella della Calabria,venne avvertita e salì a bordo per vedere le stoffe dei finti amalfitani. Intenta a guardare e scegliere sfortunatamente non si accorse che la nave era salpata e che spinta dal vento si allontanava sempre più dalla sua terra.

Durante il viaggio si accorse di essere stata rapita e il capitano le disse che era destinata all'harem del Sultano. Donna Candia rispose: "Mio padre è ricco e se chiedi il riscatto ti pagherà bene", ma il terrificante capitano non volle neanche ascoltarla. Così, appena la nave passò una nave cristiana,accostarono e la ragazza raccomandò ai marinai di far sapere a suo padre che per riscattarla ci volevano tre leoni, tre falchi e tre colonne d'oro. Riscatto impossibile da pagare per il padre che si disperò appena ebbe la notizia.

Allora la giovane si rivolse a suo marito chiedendo di pagare il riscatto ma nemmeno lui riuscì procurarselo. Solo in ultimo vennero avvertiti i suoi tre fratelli, che agirono immediatamente: fecero coprire d'oro le loro spade e poi, con una barca velocissima, raggiunsero la nave pirata. Salirono a bordo e dissero al capitano: “Siamo venuti a riscattare nostra sorella! Volevi tre leoni? Eccoci qui, siamo noi e te ne accorgerai quando ti sbraneremo. Volevi tre falchi? Siamo sempre noi, che voliamo sul mare per salvare Donna Candia. E quanto alle tre colonne d'oro, eccole.”  A quel punto mostrarono le loro spade e attaccarono tutti gli uomini dell’equipaggio, uccidendoli, riuscendo così a riportare Donna Candia a Catanzaro.

L'amore dei fratelli non conosce paura, ne razionalità, l'amore dei fratelli ha salvato Donna Candia. E voi conoscevate questa leggenda?

LEGGI ANCHE...