domenica, Ottobre 24, 2021
HomeRegione SiciliaEventi SiciliaPalermo, ai teatri il sì alla capienza piena: "Sembrava un miraggio"

Palermo, ai teatri il sì alla capienza piena: "Sembrava un miraggio"

Anche teatri e cinema si preparano in Sicilia a tornare al cento per cento della capienza con l'obbligo del pass verde. Il decreto del governo già pubblicato in Gazzetta prevede il ritorno alla massima capacità a partire da lunedì.

"Sembrava un miraggio - scrive il Teatro Massimo di Palermo - e invece grazie alla battaglia del ministro Franceschini e grazie al ritorno della Sicilia in "zona bianca", le limitazioni dettate dall'emergenza Covid si sono allentate e ora il Teatro Massimo di Palermo può tornare ad accogliere il pubblico al 100% dei suoi posti disponibili, dalla platea, ai palchi, al loggione.

Così da lunedì la biglietteria del Massimo riapre alla vendita dei posti che erano stati preclusi per all'obbligo di distanziamento e che sono nuovamente disponibili per gli spettacoli della stagione autunnale, a partire da "Il pirata" di Bellini, in scena da venerdì 15 ottobre.Massimo ricorda che "rimangono invariati i requisiti per l'accesso al teatro, dall'obbligo della certificazione verde ( Green Pass), alla misurazione della temperatura, all'uso della mascherina. A breve sarà annunciato il programma di opere, concerti e balletti della stagione 2022, che sarà inaugurata dai "I Vespri Siciliani" diretti da Emma Dante e che vedrà un "Simon Boccanegra" con Placido Domingo, oltre ad attività per bambini e per le scuole. “È arrivato il momento che aspettavamo da tempo - commenta Francesco Giambrone, sovrintendente del Teatro Massimo di Palermo - è un passo fondamentale per il ritorno alla normalità e la gioia di ritrovarsi in tanti al Teatro. Abbiamo attraversato un periodo inimmaginabile che ha messo alla prova l'intero sistema dell'arte, della musica e dello spettacolo. Ma i teatri sono rimasti luoghi sicuri e gli artisti hanno dato una grande prova di resistenza e responsabilità. È una festa poter accogliere nuovamente tutto il nostro pubblico”.

Soddisfazione anche da parte del sovrintendente di Foss Giandomenico Vaccari: “Il mondo dello spettacolo respira per il ritorno a pieno regime delle sale. Una ripartenza tanto attesa, una grande gioia poter riabbracciare il pubblico. Il distanziamento dei posti finalmente non è più disponibile e, per rendere il miglior servizio agli spettatori, la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana ha ritenuto opportuno garantire a parenti e amici la possibilità di sedersi vicini”. pausa nella campagna abbonamenti: «A tal fine - prosegue Vaccari - abbiamo sospeso i nuovi abbonamenti fino al 18 ottobre per ridefinire il piano del Politeama Garibaldi. Un piccolo sacrificio che chiediamo agli amanti della musica, per soddisfare l'importante esigenza di non dividere familiari e soci”.

La Sinfonia comunica poi che “fino al 18 ottobre l'attuale campagna abbonamenti è bloccata. La biglietteria contatterà telefonicamente gli abbonati e rimodellerà la mappa del Politeama. Da lunedì 11 a lunedì 18 ottobre la biglietteria sarà infatti aperta (dal lunedì al venerdì 9-16.30, sabato 9-13) per tutti coloro che hanno già acquistato gli abbonamenti insieme a un parente o un amico, al fine di regalarli l'opportunità di ricongiungersi vista la mutata capienza del teatro. A partire dal 19 ottobre sarà possibile effettuare i nuovi abbonamenti”.

LEGGI ANCHE...