giovedì, Dicembre 2, 2021
HomePersonaggiPippo Baudo nominato Cavaliere di Gran Croce: "L'ultimo grande regalo del mio...

Pippo Baudo nominato Cavaliere di Gran Croce: "L'ultimo grande regalo del mio amico Mattarella"

Sergio Mattarella ieri ha nominato lo storico presentatore siciliano Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha nominato ieri Pippo Baudo Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. E' stato lo stesso presentatore a confermarlo all'Adnkronos: "Ho ricevuto questo regalo da Mattarella. Mi ha informato di avermi conferito questa onorificenza. E sono andato al Quirinale dove ho avuto un incontro caloroso e intenso con il Presidente. Noi siamo molto amici da anni", afferma Baudo. Che commenta soddisfatto: "E' un'onorificenza molto ambita: sono il 301° in tutto il Paese".

"Un riconoscimento al proprio lavoro e alla propria professionalità. La cosa bella - sottolinea lo storico presentatore - è che questo appuntamento è stato una sorpresa. Perché io non ci ho mai puntato. Quindi, quando ricevi un regalo del genere, sei ancora più felice". Soprattutto se sono due vecchi amici a farlo e a riceverlo. E se, come ha precisato Pippo Baudo, l'ambito riconoscimento è ufficializzato da un presidente che il conduttore televisivo definisce "uno dei più amati della storia della Repubblica. E' sempre presente in ogni circostanza e nel migliore dei modi.

Dopotutto - sottolinea il Cavaliere -  lui è uno studioso. Un costituzionalista di grande valore. Lo conosco da tempo e ieri abbiamo ripercorso gli anni in cui abbiamo fatto politica insieme. Ha cominciato a occuparsene - ricorda Pippo Baudo - per sostituire il fratello Piersanti ucciso dalla mafia. E lo ha fatto portando il peso di questo grande dolore".

Infine, il conduttore siciliano, nella conclusione della sua chiacchierata con l'Adnkronos, si mostra molto amareggiato per una delusione professionale che nel tempo è diventata un profondo rimpianto. E non nasconde la sua delusione: "Oggi sto male quando vedo certe cose in tv. Non c'è più impegno intellettuale. Secondo me - dice il presentatore neo Cavaliere della Repubblica - la televisione ha il compito di incontrare il pubblico migliorandolo. Non abbassandone il livello".

Fonte Foto - Pagina Facebook "Che tempo che fa"

LEGGI ANCHE...