Chef Borghese torna al Sud per scoprire il miglior crudo di mare

Questa sera lo chef torna al Sud con il suo programma enogastronomico per scegliere il miglior ristorante di pesce crudo nel capoluogo pugliese

Foto Instagram Alessandro Borghese


Questa sera, martedì 12 gennaio, Alessandro Borghese torna al Sud con il suo programma in onda su Sky e Now Tv “Alessandro Borghese 4 ristoranti”, una produzione originale Sky realizzata da Banijay Italia e  scritta da Alessandro Borghese, Nicola Lo Russo e Glenda Manzi con la regia di Gianni Monfredini. Quattro ristoranti situati nella stessa zona gareggeranno tra loro per contendersi il prestigioso riconoscimento di “miglior ristorante”.

Nella sesta tappa del suo tour enogastronomico, il conduttore andrà alla scoperta del miglior ristorante di crudo di mare del capoluogo pugliese: “I quartieri con i suoi vicoli, sono tradizione e identità, raccontano la verità del crudo e un amore infinito per una città incredibile: Bari!”, scrive lo chef sul suo profilo Instagram.

“C’è una sola città al mondo dove i bambini crescono a latte, polipo e cozze – si legge nell’introduzione del programma – Qui se chiedi del crudo non ti portano il prosciutto, ma un gigantesco piatto dal sapore di mare. Nel capoluogo pugliese il crudo non è solo una tradizione storica millenaria, ma una tradizione alla quale essere fedeli sempre.

A Bari dicono di essere devoti solo a due cose: San Nicola e il crudo, e non sempre in questo ordine – continua la promo – Tutto ebbe inizio nel Neolitico, quando qui si cibavano di molluschi, ma poi scoprirono i ricci, le ostriche, le cozze pelose, le seppie e i gamberi rossi. Tutto sempre e rigorosamente crudo. Ma nel corso degli anni come si è evoluta questa antica usanza? Da cibo di pescatori il crudo come si è trasformato in una attrazione della città? Chef Alessandro Borghese è a Bari per scoprirlo”.

Nell’episodio in onda questa sera alle ore 21:25 su Sky Uno (canale 108 e 182 di Sky), disponibile on demand, su Sky Go e Now Tv, si sfideranno Mimmo con “Tabula Rasa”, Annarita con “Assuddiest”, Tina con “L’incanto” e Diego con “Biancofiore”. Per il vincitore in palio l’ambito titolo di miglior ristorante e una somma in denaro di 5 mila euro.