Nuovi treni Pop in una regione del Sud: ecco dove viaggeranno

Il convoglio ha una velocità massima di 160 km orari e un'accelerazione superiore del 20% rispetto alla generazione precedente

Foto Facebook Marco Falcone


Nuovi treni in una regione meridionale. Trenitalia ha consegnato alla Regione Siciliana altri tre treni Pop, che si aggiungono agli altri cinque già in circolazione sull’isola dal 2019. I convogli assegnati alla Sicilia viaggeranno sulle linee Palermo-Messina e Messina Siracusa.

I nuovi mezzi di trasporto sono arrivati alla stazione centrale di Messina, alla presenza dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone. Presenti anche l’assessore alla Funzione pubblica Bernadette Grasso, il deputato Danilo Lo Giudice e l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Messina Salvatore Mondello.

A bordo di uno dei tre treni Pop anche un distributore automatico di bevande e snack, il primo in tutto il Sud Italia presente su un convoglio. Il contratto di servizio sottoscritto a maggio 2018 dalla Regione e Trenitalia prevede un totale di 43 nuovi treni per la Sicilia. Oltre ai 21 Pop, è previsto l’arrivo di 5 treni elettrici e 17 treni diesel-elettrici.

“Benvenuti, treni Pop – ha scritto entusiasta su facebook l’assessore Marco Falcone – Oggi abbiamo preso in consegna a Messina tre dei moderni 21 treni voluti dal Governo Musumeci. Entro dicembre ne arriveranno altri quattro, poi tutti gli altri. A bordo igiene e ambienti sanificati, snack e tutti i comfort. Li useremo sulle linee fra Palermo, Catania, Siracusa e Messina. In totale, fra Pop, elettrici e ibridi, abbiamo acquistato più di 40 nuovi treni, investendo oltre 300 milioni di euro. Quando, dopo il Covid-19, il trasporto pubblico tornerà alla normalità, la Sicilia conterà su una rinnovata ed efficiente flotta ferroviaria.

“La Regione Siciliana ha acquistato i nuovi treni Pop nell’ambito della ‘cura del ferro’ che abbiamo voluto e varato per i trasporti nella nostra Isola – ha dichiarato a Palermo Today il Governatore Nello MusumeciTale sforzo da oltre 300 milioni di euro ci porterà ad avere in esercizio ben 21 di questi treni di ultima generazione, a cui si aggiungono un’altra ventina di treni elettrici o ibridi. Ma le vetture non bastano. Il mio governo, in parallelo, è impegnato nella sfida dell’ammodernamento infrastrutturale della rete ferroviaria siciliana, per colmare il divario ancora troppo ampio con il resto d’Italia”.

Il treno Pop è il convoglio di ultima generazione di Trenitalia appartenente al gruppo Fs Italiane: è un treno elettrico, spazioso ed ecologico, dotato di quattro motori di trazione. Ha una velocità massima di 160 km orari e un’accelerazione superiore del 20% rispetto alla generazione precedente (treno Jazz). Può trasportare fino a 500 persone con oltre 300 posti a sedere.

Inoltre è dotato di 8 porta biciclette, finestrini più grandi, portale internet, area passeggini, illuminazione a led, nuovo sistema di climatizzazione, prese usv e di corrente a 220 volt per ricaricare tablet e smartphone.