Il più importante film di Bud Spencer e Terence Hill è stato girato al Sud

Se si pensava che il far west fosse molto lontano, in realtà non è così, visto che è stato riprodotto al Sud con grande successo



Continuavano a chiamarlo Trinità è un film del genere spaghetti-western diretto dal regista E.B. Clucher nel 1971, con la coppia Bud Spencer e Terence Hill. È il seguito del film Lo chiamavano Trinità… interpretato dagli stessi protagonisti. Si tratta del più importante dei film di Bud Spencer e Terence Hill, e in questo articolo lo ricordiamo perché è stato girato al Sud precisamente in Abruzzo.

Il set del film fu il Canyon dello Scoppaturo, nella piana di Campo Imperatore. Ancora oggi detiene il risultato record con 14.979.000 spettatori, e risulta dopo Ultimo tango a Parigi (uscito però più volte nelle sale causa noti problemi di censura), Per un pugno di dollari e Guerra e pace al quarto posto nella classifica dei film italiani più visti di sempre.

Gli esterni del film, quindi, furono girati presso Campo Imperatore (alle soglie del Gran Sasso) e in altre zone dell’Abruzzo. Fu riutilizzata anche la piana di Camposecco nel comune di Camerata Nuova dove erano state ambientate gran parte delle scene del primo film: Lo chiamavano Trinità…. La missione dei frati, oggi scomparsa, era invece ricostruita negli stabilimenti della De Laurentis sulla via Pontina, alla periferia sud-est di Roma.

Oltre a questo, alcune scene del film sono state girate sulle sponde del fiume Volturno che attraversa le campagne di Venafro in Molise; le scene in questione sono quelle nelle quali i protagonisti passeggiano sulle rive, dove si vedono sassi bianchi di forma piatta tipici della zona. La stessa scena finale dove la carrozza con la famiglia resta bloccata nel letto del fiume è stata girata tra le acque del Volturno.

Insomma, se si pensava che il far west fosse molto lontano, in realtà non è così, visto che è stato riprodotto al Sud con grande successo.