Chirurgo meridionale famoso in tutto il mondo: ma il suo sogno è tornare al Sud

Il chirurgo 35enne è stato autore di molti lavori di ricerca, ed è stato ospite in alcune trasmissioni televisive sul canale Real Time

Foto Facebook Francesco Russo


Sono tante le eccellenze meridionali, in tutti i campi, che si fanno conoscere nel mondo per talento e competenza. In questo articolo vi parliamo di Francesco Russo, 35 anni, chirurgo plastico, ricostruttivo ed estetico, originario di Bernalda, in provincia di Matera. La Gazzetta del Mezzogiorno ha raccontato la sua storia, spiegando che l’uomo si è laureato con il massimo dei voti all’Università degli Studi di Siena, nel 2009, con un lavoro sperimentale sulla chirurgia plastica ricostruttiva nei pazienti ex-obesi.

Successivamente, nel 2015, si è specializzato in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica. Ha ricevuto borse di studio e si è formato nelle cliniche di chirurgia plastica internazionali. Ha stretto collaborazioni in tutto il mondo, nei principali ospedali di Messico, Brasile, Spagna e Francia.

All’estero il giovane dottore bernaldese si è specializzato nelle tecniche di chirurgia mammaria e gluteoplastica, approfondendo il settore della chirurgia estetica facciale (lifting e rinoplastica), e affinando l’ambito ricostruttivo (lembi microchirurgici per la ricostruzione di difetti post-traumatici e post-mastectomia) e di body contouring. Nel 2017, nel corso di un importante congresso a Dubai, ha effettuato, in live surgery, come primo operatore, un intervento chirurgico di addominoplastica.

Oggi Russo lavora col gruppo “Policlinico di Monza“, presso gli ospedali S. Gaudenzio di Novara e S. Rita di Vercelli, mentre a Milano esercita la libera professione come chirurgo plastico estetico, operando nel body contouring e nel rimodellamento corporeo post-parto. E’ in grado di agire nell’ambito della ricostruzione, in caso di tumori della pelle, con tecniche innovative che consentono il ringiovanimento cutaneo.

Il chirurgo 35enne è stato autore di molti lavori di ricerca, ed è stato ospite in alcune trasmissioni televisive sul canale Real Time. Uno dei suoi più grandi progetti, ma soprattutto desideri, è quello di poter svolgere la propria professione nella sua amata terra lucana. Uno dei tanti cervelli in fuga che sogna di tornare a casa.

ULTIMO AGGIORNAMENTO