Coronavirus, al Sud pronti 3000 professori per aiutare gli studenti

La Federico II di Napoli si organizza per fronteggiare questa emergenza

L’Università Federico II di Napoli è pronta ad affrontare l’emergenza Coronavirus garantendo agli studenti una continuità nell’attività didattica. Per gli oltre 70mila studenti, infatti, saranno a disposizione 2.600 docenti. Nonostante lo stop, infatti, si terranno tutte le lauree della sessione straordinaria e gli esami del periodo, mentre alcuni corsi sono già partiti online la scorsa settimana.

Il 16 marzo, infatti, riprendono online lezioni, esami e lauree. Tutte le scadenze previste saranno rimodulate e saranno previste attività di recupero quando la situazione potrà tornare alla normalità.

“I diritti di tutti saranno tutelati e salvaguardati“, promette il rettore De Vivo.

ULTIMO AGGIORNAMENTO