sabato, Luglio 24, 2021
HomeRegione SiciliaI 5 motivi per cui Diletta Leotta merita di condurre Sanremo

I 5 motivi per cui Diletta Leotta merita di condurre Sanremo

Nella serata d'apertura di Sanremo sarà la siciliana ad affiancare Amadeus sul palco dell'Ariston

Il 70esimo Festival di Sanremo apre i battenti questa sera, martedì 4 febbraio, e partirà con una serata dedicata al tema della violenza sulle donne e dei femminicidi, con un monologo di Rula Jebreal e un intervento di Gessica Notaro, sfregiata dal suo ex compagno.

Amadeus sarà affiancato sul palco da Diletta Leotta, per la quale c’è molta attesa, anche se il pubblico italiano è diviso sulla conduttrice di Dazn.

Secondo noi, comunque, Diletta Leotta merita di stare sul palco di Sanremo per diversi motivi, che vi elenchiamo di seguito.

Perché Diletta Leotta merita il palco dell’Ariston

1) E’ la più bella

L’opinione della nostra redazione non sarà universale, ma secondo noi Diletta Leotta è attualmente il volto televisivo più bello, e quindi più adatto a rappresentare il Festival di Sanremo nella serata d’apertura, ossia la più importante della kermesse. Lungi da noi fare discorsi superficiali o sessisti, ma è chiaro che l’estetica conti tantissimo in certe circostanze.

2) Ha esperienza

Ovviamente la Leotta ha già esperienza nella conduzione, avendo lavorato sia a Sky che a Dazn, portando avanti le trasmissioni anche in solitaria. Pur essendo molto giovane ha grande dimestichezza con microfono e telecamera.

3) E’ laureata

Diletta Leotta si è formata all’Università, molto prima di diventare un volto noto (anche) per la sua bellezza. Si è laureata infatti in Giurisprudenza nell’ottobre del 2015, alla Luiss di Roma.

4) E’ del Sud

Diletta Leotta è nata a Catania il 16 agosto 1991, è una donna del Sud verace, pur avendo tratti fisici non propriamente meridionali. Già questo è un buon motivo per vederla protagonista all’Ariston.

5) Ha personalità

Farà da spalla ad Amadeus, ma in realtà saprà prendersi benissimo la sua fetta di palco, senza partire “un passo indietro”. Sanremo ha avuto quasi sempre conduttori uomini, ragion per cui è bello vedere una donna di personalità dividere la scena con l’ennesimo volto maschile.

LEGGI ANCHE...