mercoledì, Agosto 10, 2022
HomeNewsItalus è l'albero più antico d'Europa: si trova nel Parco del Pollino

Italus è l'albero più antico d'Europa: si trova nel Parco del Pollino

Il Sud Italia rappresenta ancora un grosso polmone verde per tutto il paese. Grazie alla presenza di numerosi parchi nazionali è possibile anche preservare alcune specie di flora molto caratteristiche della zona e che sono minacciati dalla crescente urbanizzazione selvaggia.

All'interno del Parco Nazionale del Pollino, tra Basilicata e Calabria, è stato scoperto Italus, l'albero più vecchio d'Europa. Si tratta di un pino loricato ( pinus heldreichili), un imponente albero che appartiene alla famiglia delle pinacee, molto presente nei territori montani dell'Europa Meridionale.

Italus è nato 1230 anni fa nel Parco del Pollino, il parco naturale più grande d'Italia per estensione con più di 192000 ettari, riconosciuto Patrimonio dell'Unesco. È stato chiamato in questo modo sia in onore all'Italia ma anche per ricordare il nome dell’eroe eponimo Italo, sovrano del popolo degli Enotri, civiltà stanziale in territorio calabro. Italus, nonostante l'età, è in perfetta salute e continua a crescere sempre di più.

Gianluca Piovesan ha scoperto Italus

L'età di Italus è stata stabilita con precisione dal un gruppo di ricercatori guidati da Gianluca Piovesan dell’Università della Tuscia, professore esperto di ecologia boschiva, pianificazione paesaggista forestale e paleoecologia. È stata utilizzata la tecnica della dendrocronologia, ossia lo studio degli anelli di crescita, ma anche lo studio dell'analisi al radiocarbonio. Dai risultati ottenuti si è capitato che è Italus l'albero più antico d'Europa che ha preso il posto del famoso olivo sardo scoperto nel terreno di Luras in territorio sassarese che si pensava fosse vecchio di 4000 anni, mentre nuovi studi rivelano che in realtà è più giovane dell'albero del Pollino.

Fino ad ora l’albero è stato protetto dai venti e dalle intemperie da un grosso costone roccioso che permette di mitigare il clima a 2000 metri di altitudine. Ancora non è stata diffusa la posizione precisa di Italus per impedire che un turismo naturalistico possa danneggiare l'albero millenario. Bisogna anche pensare ad attuare delle soluzioni ad ampio raggio per salvaguardare la sostenibilità ambientale di tutto il territorio del Pollino.

Per ora Italus si gode questo primato europeo inconsapevolmente nel suo habitat che da più di un millennio lo vede troneggiare.

LEGGI ANCHE...